MXA RACE TEST: IL VERO TEST DEL KAWASAKI KX2021X CROSS-COUNTRY 450

L'INGRANAGGIO: Maglia: Moose Racing M1, Pantaloni: Moose Racing M1, Casco: Arai VX-Pro4, Occhiali: Viral Brand Factory Series, Stivali: Sidi Crossfire 3SR.

D: IN PRIMO LUOGO, COSA RENDE LA KAWASAKI KX2021X DEL 450 DIVERSA DA LA KX2021 del 450?

A: Il modello cross-country KX450X è solo un KX450 sotto mentite spoglie. Ecco un elenco delle differenze:

(1) Ruota posteriore da 18 pollici. Invece della ruota posteriore da motocross standard da 19 pollici, la KX450X ha il cerchio da 18 pollici di diametro inferiore. 

(2) Sospensione. La forcella Showa da 49 mm con molla elicoidale e i componenti della sospensione dell'ammortizzatore posteriore Uni-Trak sono gli stessi delle versioni motocross, ma con impostazioni più morbide. 

(3) Pastiglie freno anteriori. Il KX450X è dotato di pastiglie freno anteriori specifiche per fuoristrada per differenziare ulteriormente questo modello dal motocrosser. 

(4) Rotore del freno posteriore. È interessante notare che il KX450X è dotato di un rotore del freno posteriore da 240 mm, mentre il KX450 è ancora dotato del rotore ultra-grabby da 250 mm che MXA odia. 

(5) Pignone. Il modello da motocross KX2021 del 450 è dotato di una corona dentata da 50 denti. Per dare alla KX450X un po 'più di energia nel suo passo, aiutare nelle sezioni lente del sentiero e creare rapporti di trasmissione più stretti, ha una ruota dentata posteriore da 51 denti.

(6) Pneumatici. Gli pneumatici Dunlop AT-81 hanno impostazioni del durometro in gomma specifiche per fuoristrada e motivi del battistrada. Inoltre, hanno una migliore resistenza alle pizzicature durante la guida su rocce e radici. Ma non sono la prima scelta per le piste da motocross. 

(7) Protezione. Per proteggersi dai detriti mentre si è fuori sul sentiero, la bici ha una piastra paramotore minima, protezioni del motore e una protezione del rotore del freno posteriore. 

(8) Cavalletto. Senza il cavalletto, è quasi impossibile per un occhio inesperto rilevare che si tratta di un modello fuoristrada. Il cavalletto è estremamente comodo ogni volta che non sei in movimento.  

(9) Prezzo al dettaglio. Il 2021 KX450X viene venduto al dettaglio per $ 9599, che è $ 200 in più rispetto alla versione da motocross. 

2021 Kawasaki KX450X

D: IL KX450X HA OTTENUTO GLI STESSI AGGIORNAMENTI DELLA VERSIONE MOTOCROSS?

A: Sì. La Kawasaki KX2021X del 450 ha ricevuto gli stessi tre aggiornamenti della KX2021 del 450. Ecco l'elenco degli aggiornamenti:

(1) Frizione. Dal 2020 al 2021, il diametro totale della frizione è stato aumentato di 7 mm per migliorare il flusso dell'olio attraverso il meccanismo della frizione. La molla a scatti è stata sostituita da un ottavo piatto a grandezza naturale e le cinque molle elicoidali separate sono state sostituite da una molla in stile rondella Belleville per creare un innesto della frizione più forte ma più facile. Inoltre, le piastre in fibra hanno tre diversi tipi di materiali di attrito. Ora, ci sono numeri di parte diversi per la prima piastra in fibra, le sei piastre in fibra centrali e la piastra in fibra esterna. Infine, i pattini di attrito sulle piastre in fibra sono segmentati ad angolo. 

(2) Manubri. Finalmente, finalmente, finalmente. Il manubrio standard da 7/8 pollici è stato sostituito con i FatBar da 839 curve di Renthal. Sebbene sia facile pensare che il manubrio di grande diametro da 1-1 / 8 pollici equivarrebbe a una sensazione più rigida alle mani, è vero il contrario. Le barre standard da 7/8 pollici richiedono un rinforzo della barra trasversale sul manubrio per renderle resistenti. Il rinforzo della barra trasversale ostacola la flessibilità e crea effettivamente una sensazione più rigida nelle mani del ciclista. 

(3) Mantello pistone. Il mantello del pistone è rivestito con un nuovo lubrificante a film secco per ridurre l'attrito tra il pistone e il cilindro a bassi regimi. Non possiamo sentirlo in pista, ma è bello vedere anche Kawasaki fare aggiornamenti interni al motore. 

D: QUANTO DIVERSA È LA SOSPENSIONE SHOWA PER LA BICI DA CROSS-COUNTRY?

A: È più morbido, molto più morbido. Le forcelle hanno una molla più leggera di 4.8 N / mm rispetto alle molle da 5.0 N / mm della versione motocross. L'ammortizzatore ha anche una molla ammortizzante da 52 N / mm più morbida rispetto alla molla da 54 N / mm del KX450. Inoltre, lo smorzamento nella pila di spessori sia per le forcelle che per l'ammortizzatore è stato regolato su un'impostazione più leggera che si muove più facilmente e consente all'olio di fluire attraverso le valvole con meno sforzo. Rispetto alla KX450, la rigidità della molla più morbida fa sì che la bici scivoli più in basso nella corsa e le valvole più morbide consentono alla sospensione di comprimersi più facilmente. Queste impostazioni sono state fatte per i sentieri, non per i salti.  

D: COME SI MANEGGE IL KX450X?

A: Pensa al divano. Le forcelle da 5.0 N / mm sul modello da motocross KX450 sono già troppo morbide, quindi puoi facilmente immaginare come si sentono la velocità della molla di 450 N / mm e lo smorzamento più morbido del KX4.8X. Sono morbidi, soprattutto se accoppiati con il fianco più alto del pneumatico posteriore da 18 pollici. È lussuoso su rocce, tronchi, solchi di pioggia e su stretti sentieri boscosi. Sorprendentemente, abbiamo avuto alcuni collaudatori, quelli più leggeri o più lenti, che hanno apprezzato l'impostazione più morbida su una pista di motocross. 

Il cerchio più piccolo di 1 pollice consente uno pneumatico con pareti laterali più alte e più gomma. La gomma extra aiuta a migliorare la trazione flettendo di più e creando un'ampia area di contatto sul terreno. Questo aiuta i piloti fuoristrada (e anche i piloti di motocross) in condizioni scivolose. Ancora più importante, la gomma extra nelle alte pareti laterali consente al pneumatico di flettersi più di una ruota standard da 19 pollici, agendo come un sistema di sospensione secondario che assorbe più dossi per dare al ciclista una sensazione ancora più forte. 

Il KX450X è dotato di uno pneumatico posteriore con rapporto di aspetto 120 / 90-18. Il primo numero (120) indica la larghezza del pneumatico in millimetri. Il secondo numero (90) rappresenta l'altezza del pneumatico come percentuale della larghezza. Pertanto, l'altezza non è 90 mm ma il 90 percento di 120 mm, ovvero 108 mm. Il terzo numero (18) indica il diametro del cerchio in pollici. 

Oltre alla natura morbida delle sospensioni e alla ruota posteriore da 18 pollici, la Kawasaki KX450X ha le stesse caratteristiche di maneggevolezza della KX450. È facile navigare nei solchi sulla pista di motocross e aggirare gli alberi nei boschi.  

Il KX450X è dotato di cavalletto rimovibile, piastra paramotore, protezione del motore e protezione del rotore del freno posteriore.

D: COME FUNZIONA IL KX450X?

A: Molto simile a un KX450. Perché non dovrebbe? Ha lo stesso motore esatto della versione da motocross. MXAL'opinione sulla powerband del KX450X è molto simile alla nostra opinione sulla powerband del KX450; è amichevole. La connessione tra l'acceleratore e la ruota posteriore è istantanea, e la potenza, sorprendentemente, ha un po 'troppa forza dal fondo per i sentieri stretti di single track e le condizioni slick; tuttavia, dopo lo schiocco iniziale reattivo dell'acceleratore, la potenza è fluida per tutta la gamma di giri senza grossi aumenti di potenza. Ci è piaciuto anche il cambio 13/51. 

Come la versione da motocross, il cross-country KX450X è dotato di tre diversi accoppiatori per regolare le caratteristiche di potenza. Viene fornito di serie con il morbido accoppiatore nero installato per rendere il motore più facile da guidare. L'accoppiatore nero ammorbidisce il motore da 1 a 2 cavalli da 6000 giri / min fino a 11,500 giri / min. Inoltre viene fornito con l'accoppiatore verde del KX450 di serie e l'accoppiatore aggressivo bianco opzionale. 

Poiché Kawasaki ha lasciato il motore da solo e ha cambiato solo le parti esterne per trasformare la KX450 nella bici da cross country KX450F, non hanno fatto nulla di speciale sulle mappe oltre a rendere l'accoppiatore nero morbido la mappa OEM. Se avessero aggiunto una scatola del cambio ad ampio rapporto, avremmo visto alcuni aggiornamenti alla mappatura.

D: LA NUOVA FRIZIONE 2021 È MEGLIO?

A: Sì. Sebbene Kawasaki abbia guadagnato i complimenti nel 2020 per aver aggiunto l'attivazione idraulica alla frizione, la frizione stessa era piena di problemi. L'unica differenza tra una frizione idraulica e una frizione a cavo è che l'asta di spinta, che separa i dischi della frizione, è innestata dal fluido idraulico e non da un sistema a camme e cavo. Ecco perché alcuni bollettini tecnici dicono "frizione ad azionamento idraulico" invece di "frizione idraulica", perché gli interni della frizione sono gli stessi sia che l'asta di spinta si muova tramite cavo o fluido. 

La frizione del 2020 si è surriscaldata facilmente. Ha consumato velocemente le piastre in fibra e le abbiamo persino rotte all'interno delle nostre bici di prova. Anche la leva della frizione era rigida da tirare. Con le molle elicoidali, tirare la frizione diventa più rigida man mano che ci si allontana dalla compressione delle molle. Paradossalmente, la nuova molla a rondella Belleville a “disco conico” funziona in modo opposto. Inizia nel punto più rigido e diventa più facile da spremere quando la rondella Belleville si appiattisce quando la si inserisce. 

Per la guida fuoristrada e persino per il motocross, la frizione KX2021 450, che si trova anche sulla KX450X, è un grande miglioramento rispetto alla frizione KX2020 450 ad azionamento idraulico. Il diametro maggiore del sistema consente a più olio di fluire attraverso la frizione, mentre le pastiglie di attrito angolate fanno uscire l'olio dalla frizione più facilmente. Un maggiore flusso di olio nella frizione aiuta a mantenere basse le temperature e aumentare le prestazioni. Inoltre, la rondella Belleville rende più facile separare i dischi della frizione, il che crea meno fatica sul sentiero, soprattutto quando si guida in ambienti stretti e tecnici. 

D: IN CHE MODO IL FRENO POSTERIORE KX450X DIFFERISCE DA QUELLO POSTERIORE KX450?

A: La differenza più importante è che funziona meglio del freno posteriore KX450. Perché? Ci siamo lamentati del rotore da 250 mm sulla versione da motocross KX450 da quando è stato introdotto nel 2020. Il rotore KX250 da 450 mm è troppo grande, troppo aderente e troppo permaloso per essere modulare. È il rotore posteriore più grande su qualsiasi modello di motocross (ben 30 mm di diametro maggiore di un rotore posteriore KTM); tuttavia, siamo rimasti felici e confusi quando abbiamo visto il 2021 KX450X e KX250 avere rotori dei freni posteriori più piccoli da 240 mm. È strano che Kawasaki correggesse i suoi passi falsi del freno posteriore sul modello fuoristrada e sul fratello minore KX250 ma non sulla sua ammiraglia KX450. Oh beh, almeno ci siamo goduti il ​​rotore posteriore più piccolo del KX450X.  

D: QUANTO PESO?

A: Il termine "leggero" non riguarda solo i piloti Supercross di fabbrica, e non è un espediente di formaggio. Il peso non è amico di nessun veicolo ad alte prestazioni. A meno che tu non abbia bocciato la fisica di base al 10 ° grado, capisci che una moto più leggera non è solo più facile da raccogliere, ma è anche più facile correre. Una bici pesante grava maggiormente sui componenti che devono assorbire l'inerzia aggiunta in accelerazione, frenata e urti. 

Senza carburante, il KX450X pesa 235.8 libbre. Gli odiatori di KTM potrebbero non voler leggere questo, ma è sostanzialmente più pesante del suo principale concorrente: la KTM 450XC-F. 

D: LA KX450X È UNA MOTO DA MOTOCROSS O DA FUORISTRADA?

A: È una via di mezzo. Senza un serbatoio del carburante più grande, una trasmissione a rapporto largo a sei velocità, una piastra paramotore di dimensioni standard o protezioni per le mani, è difficile prendere sul serio il KX450X come fuoristrada. Non puoi fare un vero fuoristrada su di esso senza acquistare un serbatoio di benzina più grande, e se guidi su sentieri super stretti e tecnici o cose veloci spalancate, vorresti avere una trasmissione a sei velocità più versatile. Quando abbiamo deciso di provarlo, il nostro obiettivo era vedere come avrebbe funzionato per il pilota a cui piace percorrere i sentieri un fine settimana e la pista il successivo. 

È una bici di compromesso. È troppo morbido per la maggior parte dei motocross e non abbastanza attrezzato per l'aperta campagna.

Il motore e la mappatura sono gli stessi del KX450 e vengono forniti con le stesse tre opzioni di accoppiatore.

D: CHE COSA ABBIAMO ODIATO?

A: La lista dell'odio. 

(1) Supporti per barra. I supporti per manubrio Kawasaki isolati in gomma sono frustranti. Molto frustrante. Non ci piace guidare dritto mentre il nostro manubrio è girato di lato, e non ci piace nemmeno separare la nostra parte anteriore per raddrizzarli. 

(2) Serbatoio del carburante. Come possiamo fare una vera guida fuoristrada se siamo preoccupati di rimanere senza benzina? Se è pubblicizzata come bici da cross-country, vorremmo essere in grado di andare oltre quanto una KX450 di serie ci porterebbe. 

(3) Cavalletto. Il concetto va bene, ma cade dai salti. No, non ci siamo schiantati né abbiamo sentito che toccava terra. Ma gli astanti ci hanno detto che stava pompando su e giù come un pozzo petrolifero saudita ad ogni giro. L'abbiamo tolto. 

(4) Silenziatore. Quanto deve durare davvero questa cosa? 

(5) Air box. Avevamo bisogno di maniglie a T da 8 mm e 10 mm per raggiungere il filtro dell'aria, e questa è almeno una misura di troppo. 

(6) Bulloni della sede. Le piastre di supporto dietro i bulloni del sedile cadevano ogni volta che abbiamo rimosso il sedile. 

(7) Protezioni forcella. Se stai correndo e vieni appollaiato sulle rocce, la plastica economica sulle protezioni della forcella Kawasaki svilupperà buchi molto prima di qualsiasi altra marca.  

(8) Rulli catena. Le catene sono molto importanti, e quindi lo sono anche i rulli delle catene. Tieni d'occhio il rullo della catena inferiore e, una volta consumato, sostituisci tutti gli accessori della guida della catena di serie con un kit TM Designworks Slide-n-Guide. 

(9) dischi frizione. L'acquisto e l'installazione dei dischi frizione è molto più complicato ora. 

(10) Anello di precarico dell'ammortizzatore. Niente è più frustrante che masticare la plastica sull'anello di precarico del tuo ammortizzatore quando imposti l'abbassamento sul tuo nuovissimo KX450X. Odiamo già questo pezzo sulle KTM e ora Kawasaki lo ha adottato.

D: COSA CI PIACE?

A: La lista dei Mi piace: 

(1) Concetto. Kawasaki ha ignorato un ampio segmento di piloti negli ultimi 11 anni. Apprezziamo lo sforzo e l'investimento extra necessari a Kawasaki per tornare nel gioco fuoristrada. 

(2) Gestione. Il KX450X è agile e prevedibile. 

(3) Frizione. L'azionamento idraulico e la nuova molla a rondella Belleville contribuiscono a una frizione più facile da tirare e più resistente. 

(4) Manubri. Per fortuna, Kawasaki ha raggiunto il movimento del manubrio oversize del 1980. 

(5) Freno posteriore. Sono contento di vedere il rotore da 240 mm. È ancora potente ma meno permaloso del più grande KX450. 

(6) Regolabilità. Il manubrio può essere spostato in avanti o indietro in quattro diverse posizioni e le pedane possono essere abbassate di 5 mm per i ciclisti più alti o più bassi.

(7) Protezione. Siamo lieti di vedere una piastra paramotore rudimentale e una protezione della pompa dell'acqua, ma la vera guida fuoristrada richiede il doppio di questo livello di protezione. 

(8) Denaro. Kawasaki è sempre stata conosciuta per il suo forte programma di emergenza. Kawasaki offre premi per i corridori per oltre 485 eventi di corse locali, regionali e nazionali. Ci sono $ 5.4 milioni disponibili per Supercross e motocross, e ci sono $ 2 milioni in palio nelle corse fuoristrada. 

La ruota posteriore da 18 pollici specifica per fuoristrada offre un fianco più alto per una maggiore flessibilità dei pneumatici rispetto ai pneumatici posteriori da motocross standard da 19 pollici.

D: COSA PENSIAMO DAVVERO?

A: Siamo entusiasti che la Kawasaki KX2021X del 450 riporti il ​​Team Green nel gioco del motociclismo cross-country per competere con Yamaha, Honda, KTM e Husky. Se stai cercando una bici fuoristrada su cui puoi guidare le piste da motocross, le sospensioni del KX450X saranno troppo morbide. E se stai cercando una bici adatta al motocross che puoi affrontare su seri giri fuoristrada, non ti allontanerai molto dal tuo camion prima di dover girare o rischiare di rimanere senza benzina sul KX450X.

SPECIFICHE DI CONFIGURAZIONE KAWASAKI KX2021X DI MXA 450 

Ecco come abbiamo impostato la nostra Kawasaki KX2021X 450 per le corse. Lo offriamo come guida per aiutarti a trovare il tuo punto debole. 

IMPOSTAZIONI DELLA FORCELLA DELLA MOLLA SHOWA
Per le gare hardcore, consigliamo questa configurazione della forcella per un pilota medio sulla Kawasaki KX2021X del 450 (le impostazioni di serie sono tra parentesi):
Indice di rigidezza: 4.8 N / mm
Compressione: 8 clic (10 clic)
Rimbalzo: 6 clic (8 clic)
Altezza della gamba della forcella: Prima riga (Seconda riga)
Note: Le forcelle cross-country KX450X sono morbide. Per irrigidirli, abbiamo abbassato le forcelle di una linea, rallentato il rimbalzo e applicato la compressione per limitare il flusso dell'olio alle valvole per creare una sensazione più solida.  

IMPOSTAZIONI DI SHOCK SHOWA
Per le gare hardcore, consigliamo questa configurazione dell'ammortizzatore per un pilota medio sulla Kawasaki KX2021X del 450 (le impostazioni di serie sono tra parentesi):
Indice di rigidezza: 52 N / mm
Galoppo di gara: 105mm
Hi-compressione: 9 clic (12 clic)
Lo compressione: 1 1/2 risulta (2 risultati)
Rimbalzo: 7 clic (9 clic)
Note: Come per le forcelle, i nostri collaudatori volevano più resistenza all'ammortizzatore. Abbiamo rallentato l'ammortizzatore in compressione ad alta e bassa velocità e abbiamo chiuso il rimbalzo a 7 clic per stabilizzare la parte posteriore.

Ti potrebbe piacere anche