MXA RETRO TEST: GUIDIAMO LA MAKITA / SUZUKI RM-Z2009 di CHAD REED 450

A volte ci si annebbia pensando alle bici del passato che abbiamo amato, così come a quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti portiamo in un viaggio nella memoria con i test della bici che sono stati archiviati e ignorati nei risultati MXA. Ricordiamo un pezzo di storia del motociclismo che è stato resuscitato. Ecco il nostro test della Makita / Suzuki RM-Z2009 Factory 450 di Chad Reed.

La stagione 2009 diventerà una delle battaglie di campionato più emozionanti dell'ultimo decennio. Chad Reed e James Stewart sono andati in punta di piedi fino a Las Vegas. Se il finale si fosse svolto in modo leggermente diverso, Reed si sarebbe guadagnato il suo terzo titolo Supercross. Non doveva essere, ma non senza una mancanza di drammaticità o tattiche di guida discutibili. Lo sfregamento visto in tutto il mondo è stato dibattuto nei circoli del motocross per mesi; tuttavia, la realtà della situazione è che James Stewart è il campione AMA Supercross 2009 (e che Stewart e Reed non si invieranno i biglietti di auguri natalizi). 

Mentre la serie nazionale del 2009 stava terminando in agosto, Chad Reed stava cercando un passaggio. Non pensava che sarebbe stato un problema, visto che era il campione in carica di Supercross. Si era sbagliato! Fu solo piuttosto tardi nel gioco che Makita / Suzuki, con l'aiuto di Rockstar Energy, firmarono Reed con un contratto di un anno. Chad è diventato il più grande nome di alto profilo da quando Ricky Carmichael ha guidato sotto lo stendardo Suzuki, ed è anche diventato il leader dei punti nella serie giovane Supercross dopo un incontro con James Stewart al primo round. Per tutta la stagione, i due si sono scambiati la vernice ei punti sono stati più volte in testa prima che Stewart siglasse finalmente l'affare a Las Vegas. 

Il motore di Reed si è avviato senza intoppi, ma è stato incredibilmente veloce una volta che si è messo in moto.

A nessuno piace finire secondo nel campionato Supercross, ma invece di rimuginare sulla perdita per i prossimi sette mesi, Chad Reed è passato a pascoli più verdi gareggiando con le Nazionali. Reed spera di vincere il campionato nazionale 450, titolo che gli è sfuggito. 

Il sempre curioso MXA l'equipaggio del demolitore ha chiamato Roger DeCoster e ha chiesto informazioni sulla possibilità di testare l'RM-Z450 di Chad. Non ci è voluto molto per sentire una risposta positiva, e in breve ci siamo ritrovati sulla moto di Chad sulla pista di prova privata di Suzuki.  

Il potente motore e la mano sinistra impegnata di Chad hanno fatto lavorare la frizione nel tempo. Suzuki ha utilizzato molle estremamente rigide per mantenere in vita la frizione.

PARLA DEL NEGOZIO: DISCUSSIONE DEI COMPONENTI

C'è un processo coinvolto nel test di qualsiasi moto da cross, ma diventa particolarmente difficile quando si analizza una bici da fabbrica. Dall'esterno guardando dentro, la maggior parte delle persone coglierebbe l'opportunità di andare in bicicletta da lavoro. Dopo tutto, ti viene dato un momento intimo con una macchina unica nel suo genere e l'opportunità di guidarla per tutto il tempo che desideri. Tuttavia, esiste una quantità esorbitante di informazioni che devono essere coperte per comprendere appieno la bici. 

I MXA L'equipaggio di demolizione ha dovuto giocare al gatto e al topo con le meccaniche Makita / Suzuki durante la dissezione dell'RM-Z450 di Chad Reed. Abbiamo cercato tutte le informazioni che potevamo raccogliere, mentre i meccanici Suzuki hanno fatto del loro meglio per non dare tregua. Perché? Le labbra sciolte affondano le navi e le ultime persone a cui i team di fabbrica vogliono raccontare i loro segreti da un milione di dollari è MXA. Roger DeCoster non è riuscito ad arrivare al nostro test, il che è stato un peccato, perché Roger è molto onesto e disponibile. Sa cosa è segreto e cosa no. I meccanici non erano sicuri di cosa fosse segreto e cosa no, quindi, nel tentativo di proteggere il loro lavoro, furono molto vaghi nelle loro descrizioni. Tuttavia, non è stato il nostro primo rodeo, quindi non ci è voluto molto per iniziare a ottenere risposte reali alle nostre domande. Caso in questione: quando abbiamo menzionato le modifiche al motore, ci hanno detto che il propulsore di Reed era di serie. Anche quei membri del MXA la ciurma che è ancora bagnata dietro le orecchie ha visto attraverso la nuvola di sterco d'asino. 

La maggior parte delle specifiche dell'RM-Z450 di fabbrica di Chad Reed erano facili da individuare. Il telaio, il forcellone e le scatole del motore erano di serie, perché il regolamento AMA afferma che queste parti devono rimanere in produzione. Sul listino c'erano anche il serbatoio del gas in alluminio, i radiatori, il tappo del radiatore 1.6, il cilindro del motore e la plastica. 

Notate il blocco dell'asse regolato completamente indietro? Permette a Chad di aumentare la stabilità della bici in velocità.

Con l'aiuto di alcune importanti aziende post-vendita, lo stock 2009 RM-Z450 è stato trasformato da un'arma da corsa nell'arma perfetta su cui Reed può vincere. Pro Circuit non solo ha gestito lo scarico (sistema completo Ti-4R), ma ha anche assicurato il pedale del freno posteriore (freno a serpente) e ha aiutato la Suzuki a mantenere la parte anteriore bassa durante le partenze (dispositivo holeshot). Pro Taper ha fornito impugnature a densità rigida full-waffle e manubri a bassa curvatura. Tag Metals ha curato il cambio (13/51 per le piste Supercross e 13/49 per le piste outdoor). Ho messo la potenza a terra con la catena. Twin Air ha gestito il filtro dell'aria, mentre le candele NGK, i pistoni CP, le frizioni Hinson, i cerchi Excel, i pneumatici Bridgestone, la grafica One Industries e l'olio Maxima hanno gestito il resto. Grazie al popolarissimo spray Maxima SC-1, la bici di Reed sembrava nitida e brillante.   

Si suppone che una bici di fabbrica abbia tutti i costosi campanelli e fischietti che non sono in vendita. L'RM-Z450 di Reed non ha deluso. Ogni centimetro quadrato della Suzuki è stato studiato, massaggiato e migliorato. Nessuna pietra è stata lasciata intatta, come dimostra l'ampio elenco di parti di opere. 

Sospensioni: In cima alla lista c'era la sospensione Showa. Con parti che erano superiori alle offerte di serie, componenti più grandi e una migliore attuazione e flusso, le unità Showa erano il pane e il burro del pacchetto RM-Z450 di Reed. Sfortunatamente, chiunque altro oltre a Chad Reed e Mike Alessi è sfortunato se vuole mettere le mani su questa versione della sospensione di Showa. La sentenza AMA non consente a 250 piloti di Supercross di utilizzare sospensioni non disponibili al pubblico, quindi Ryan Dungey e Nico Izzi hanno corso con le sospensioni Showa A-Kit. 

Nel 2009 il sistema di scarico in titanio top di gamma di Pro Circuit si chiamava Ti-4R. Oggi sono fino a Ti-6R.

Componenti: Nella lista delle parti di lavoro c'erano anche la leva / starter integrato per l'avviamento a caldo, pedane in titanio (sebbene fossero della stessa larghezza di serie), dischi dei freni, pinza freno anteriore, staffe triple offset 20mm, supporti per barra, trasmissione, distanziali motore in fibra di carbonio , perno di articolazione in titanio, testata del motore, valvole, albero a camme, manovella, accensione, mozzi, assi, leveraggi, leve, piastra paramotore, cambio e dadi e bulloni in titanio (le teste sui bulloni sono state forate per un risparmio di peso ancora maggiore).

Cosa non c'era sulla bici di Chad Reed che ci aspettavamo di vedere? Le parti erano poche e distanti tra loro, ma soprattutto siamo stati sorpresi di scoprire che nella sua modalità Supercross, l'RM-Z450 di Reed mancava di un serbatoio di raccolta del radiatore o di un serbatoio esterno per gli ammortizzatori. Queste due parti non sono indispensabili per migliorare le prestazioni, specialmente nel Supercross. Tuttavia, siamo rimasti sorpresi dal fatto che Suzuki non avesse alcun interesse a utilizzare quelle parti (a volte) vantaggiose.  

I componenti Factory Showa sono stati utilizzati sul Makita RM-Z450 di Reed.

TEST RIDE: ATTENDERE E PREGARE

Chad Reed non è normale in nessun senso della parola. È velocissimo, si adatta rapidamente ai cambiamenti, non si arrende mai e non proviene da questo continente. Il Ciad è, tuttavia, normale per statura e peso. Il 27enne è alto 5 piedi e 11 e punta la bilancia a 160 libbre. La sua statura media eccitava ogni singolo MXA collaudatore. Perché? Il collaudatore medio su MXA l'equipaggio del demolitore è alto 5 piedi e 11 e pesa circa 180 libbre. Probabilmente ti starai chiedendo perché saremmo così euforici che Reed pesa 20 libbre in meno della maggior parte MXA collaudatori. Se hai mai guidato con sospensioni da bici da lavoro, allora sai che non si muove. L'unico modo in cui un pilota di motocross medio può far muovere le forcelle e l'ammortizzatore è essere estremamente veloce o avere un profilo del corpo bulboso. Abbiamo pensato che il nostro peso più pesante sarebbe stato in media e avrebbe costretto la sospensione a muoversi. Avevamo ragione.

La sospensione Showa di Reed è stata carina, il che è stato scioccante da dire. È raro che la sospensione di un top Pro sia effettivamente utilizzabile. In effetti, un mese fa abbiamo testato la L&M YZ450F di James Stewart e riuscivamo a malapena a ottenere un centimetro di corsa dalle sue forcelle. Le unità operative di Reed erano notevolmente gestibili, soprattutto rispetto a quelle di Stewart. Su una pista da motocross era molto rigida, ma per il Supercross le sospensioni sembravano misurate ed equilibrate. I motociclisti più leggeri hanno scoperto che la parte anteriore era leggermente più rigida di quella posteriore, il che ha fatto saltare il muso in alto. Dopo uno MXA il collaudatore è quasi andato in loop su un doppio, un rapido spostamento del corpo in posizione verso la parte anteriore dell'abitacolo ha risolto il problema.

Quando è stato chiesto di descrivere il profilo del motore di Reed, sono emerse parole come "potente", "liscio" e "aggressivo". In genere, quando si discernono le caratteristiche di un motore, è raro sentire parole come fluide e aggressive nella stessa frase. Poi abbiamo appreso che il motore RM-Z450 di Chad Reed aveva due personalità distinte. Dal fondo, il motore era fluido e potente, ma una volta nella gamma media, il propulsore bipolare è diventato molto reattivo e aggressivo. Tutti i collaudatori sono rimasti entusiasti delle prestazioni dinamiche del motore. A bassa velocità, l'RM-Z450 era gestibile. Quando il pilota ha ruotato l'acceleratore, è stato ricompensato con una fascia di potenza che ha implorato di essere spinto al limite. 

I MXA l'equipaggio del demolitore ha imparato un bel po 'di cose su Chad Reed semplicemente andando in bicicletta. Ad esempio, sapevamo che Reed non era molto gentile con la sua frizione. L'indizio? Le sue molle della frizione eccessivamente rigide sono state costruite per sopportare gli abusi. Aveva anche una personalità leggermente schizofrenica. Come mai? La sua frizione e la leva del freno non erano nemmeno. La leva della frizione in ghisa era più alta della leva del freno anteriore ricavata dal pieno. All'inizio, le leve dissimili si sentivano a disagio, ma non erano nemmeno visibili dopo alcuni giri di guida. Chad è molto determinato nei suoi modi. Lo abbiamo capito la prima volta che abbiamo applicato i freni. Erano molto potenti, il che è stato reso immediatamente evidente dal suo rotore del freno anteriore delle dimensioni di un bidone della spazzatura. Il rotore funzionante da 280 mm sembrava appartenere a una GSX-R750.         

Le staffe triple billet sono unite da supporti per barra billet.

CONCLUSIONE: COSA PENSIAMO DAVVERO?

Di tutte le bici Supercross che abbiamo testato negli ultimi anni, l'RM-Z450 di Chad Reed spicca tra la folla. Questa non è una sorpresa per noi, perché in passato abbiamo testato molte moto Suzuki funzionanti e ne siamo sempre rimasti colpiti (e fino ad oggi, la Suzuki RM250 di Travis Pastrana è una delle migliori moto che abbiamo abbia mai buttato giù una gamba). Il motore di Reed era potente ma maneggevole. La sospensione si è effettivamente compressa sotto un carico pesante e la configurazione generale della bici era confortevole. Chad Reed non ha vinto il campionato AMA Supercross 2009, ma con l'aiuto della sua Suzuki ufficiale, lui (o il suo compagno di squadra su Suzuki Mike Alessi) potrebbe vincere il campionato nazionale AMA 2009 450.

 

Ti potrebbe piacere anche