MXA RETRO TEST: GUIDIAMO RYAN SIPES 'ROCKSTAR ENERGY 2013 SUZUKI RM-Z250

A volte ci si annebbia pensando alle bici del passato che amavamo e a quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti portiamo in un viaggio nella memoria con i test della bici che sono stati archiviati e ignorati negli archivi MXA. Ricordiamo un pezzo di storia del motociclismo che è stato resuscitato. Ecco il nostro test della Suzuki RM-Z2013 Rockstar Energy Racing 250 di Ryan Sipes.

Lontano dallo sfarzo e dal glamour delle 18 ruote e degli stadi del Supercross si trovano le realtà di una squadra da corsa. In verità, il supporto è limitato, il denaro è limitato, le aspettative sono alte e le probabilità di vincita sono basse. Con grande rischio e poca ricompensa, molte squadre sono sul punto di ridursi, indebitarsi o chiudere i battenti. È uno stato di cose triste quando la Suzuki può permettersi solo una squadra di un solo uomo e la Yamaha non schiera nemmeno uno sforzo ufficiale. 

Sorprendentemente, c'è una squadra in controtendenza. Senza il supporto di fabbrica, senza finanziamenti del produttore, biciclette gratuite o parti di fabbrica, il team Rockstar Energy Racing (RER) è comunque riuscito a ribaltare il mondo delle corse. 

Rockstar Energy Racing può sembrare un team ufficiale supportato da Suzuki, ma non lo è. Vorrebbe esserlo, ma quando il proprietario del team Bobby Hewitt ha chiesto informazioni sul supporto Suzuki, gli è stato detto che avrebbero dovuto farlo da soli perché Suzuki stava solo sostenendo il team Yoshimura e il team RCH Hart e Huntington. 

IL PROGRAMMA DI ROCKSTAR ENERGY RACING È STATO SALVATO DA ROCKSTAR, CHE È STATO SCARICATO INCEREMAMENTE DALLA SUZUKI FOLD QUANDO
JAMES STEWART HA PORTATO RED BULL CON LUI A YOSHIMURA.

Il programma di Rockstar Energy Racing è stato salvato da Rockstar, che è stato scaricato senza tante cerimonie dall'ovile Suzuki quando James Stewart ha portato con sé la sua sponsorizzazione personale Red Bull a Yoshimura. Come afferma il capo squadra della RER Jamie Ellis, “Senza Rockstar, non saremmo una squadra da corsa. Sono molto appassionati e motivati. Hanno messo tutte le loro uova nel nostro paniere per il 2013 e stiamo cercando di ripagarle con ottimi risultati. Abbiamo un impegno pluriennale con Rockstar e Motosport.com è entrato a far parte, il che è stato molto utile ". 

I nomi delle squadre possono creare confusione e la squadra di Bobby Hewitt ha cambiato nome più volte nel corso degli anni. Una volta erano conosciuti come Canidae Kawasaki, poi come team ufficiale Suzuki 250 e ora come Rockstar Energy Racing. Dave Gowland è stato determinante nella ricostruzione del programma e negli ultimi anni la RER ha raddoppiato il suo personale. 

Questo ci porta a Ryan Sipes. Conosciuto dalla sua squadra come "America's Favorite Redneck", a causa del suo lento accento del sud, Sipes è stato sulla scena professionale dal 2005. Veterano nella classe 250, Ryan ha avuto il talento per vincere titoli, ma il pilota del Kentucky ha mai stato senza infortuni. Sipes non era nell'elenco dei must-have dei team supportati dalla fabbrica per il 2013; si pensava che il suo tempo fosse arrivato e passato.

Allora perché Rockstar lo ha firmato? Jamie Ellis ha detto: “Chi non ama Ryan Sipes? È una buona aggiunta alla nostra squadra perché è un veterano esperto. Abbiamo anche un posto per Ryan se vuole fare un passo avanti e correre con la classe 450 più tardi. Credo che ogni squadra abbia bisogno di una pietra, qualcuno che possa tenere insieme la squadra se tutto il resto fallisce. È stato determinante nei test e ci piacerebbe vederlo progredire in una corsa 450 ".

Sfortunatamente, la fiducia di Rockstar Racing in Ryan è stata messa immediatamente alla prova quando Sipes gli ha rotto la mano ed è stato nuovamente messo da parte. Fortunatamente, con la mano di Sipes in un calco e la sua bici da corsa che raccoglie polvere, il MXA L'equipaggio di demolizione ha visto l'opportunità di testare il Rockstar Energy Racing RM-Z250 di Ryan Sipes. 

La bici di Ryan Sipes è un'opera d'arte, ma più di questo è stata costruita per correre ai massimi livelli. Il suo motore veloce e strepitoso è stato costruito da Jamie Ellis, che era il manager della squadra.

Ci sono molti componenti per la Suzuki RM-Z250 Rockstar Energy Racing di Ryan Sipes. Ecco una ripartizione di queste aree chiave.

Motore. CP Carrillo, Cometic e Millennium Technologies sono gli attori chiave quando si tratta del propulsore di Sipes. CP Carrillo fornisce pistoni e bielle specializzati. Come afferma Jamie Ellis, “Ho a che fare con Scott Kuhn. È uno specialista dei motori e trasforma tutte le nostre idee in realtà. Il treno valvole è una parte molto importante della moto, e ci fidiamo di lui. Per quanto riguarda Millennium Technologies, inviamo loro cilindri nuovi di zecca in modo che possano ricoprirli e fare le specifiche di cui abbiamo bisogno. Ci piace mantenere tolleranze molto strette e, a mio parere, la loro placcatura non è seconda a nessuno. 

“Ryan vuole che il motore colpisca forte. Gli piace innestare l'acceleratore e far decollare il motore; tuttavia, desidera che l'acceleratore si senta collegato alla ruota posteriore invece che la parte posteriore sia sopraffatta dal motore. Diverse camme di scarico e aspirazione, nonché un tratto di aspirazione Moto Tassinari Air4orce, hanno fatto una grande differenza per lui. Ryan ha affermato che l'RM-Z250 di Rockstar Energy Racing è una delle bici più divertenti che abbia mai corso. "

Il team si affida ai prodotti chimici Bel-Ray, ai filtri aria e olio DT1 e a una frizione Hinson completa, inclusi dischi e fibre. RER utilizza un sistema di aspirazione Moto Tassinari Air4orce. Hanno il loro stack di velocità personalizzato sviluppato dal feedback del ciclista. Fortunatamente, i proprietari della Suzuki RM-Z250 trarranno vantaggio dall'effetto a cascata dei test del team. Sipes utilizza anche uno scarico FMF Factory 4.1 RCT con un collettore in titanio MegaBomb. Gli ingranaggi della trasmissione sono burattati, lucidati e rifiniti al RIM (viene utilizzata la trasmissione di serie). I rapporti del cambio finale vengono modificati in base alle specifiche del pilota. 

ANCHE SE ELLIS SIA SEGRETA, MXA RITIENE CHE LA MOTO DI SIPES STA USANDO UN CORPO FARFALLATO KTM DA 44 MM CON L'UGELLO DI INIEZIONE INVERTITO DI PROPRIETÀ DELL'AUSTRIA

Il corpo farfallato sembra familiare? Dovrebbe. Sipes non utilizzava un corpo farfallato RM-Z250, ma invece uno su una KTM. Molto bello.

Mapping. Jamie Ellis lavora a stretto contatto con Vortex per le sue esigenze di accensione e mappatura. Di tutte le aree dell'RM-Z250 di Sipes, la mappatura è la più curata. Poiché il team è in grado di controllare ogni aspetto della moto, perfeziona costantemente la mappatura, il controllo elettronico del carburante e la modalità di lancio (ne parleremo più avanti). Vortex ha fornito a Ellis tutti gli strumenti di cui ha bisogno per collegare un computer alla moto e cambiare digitalmente ciò che vuole. Jamie aggiunge: “La mappatura delle nostre moto è qualcosa di molto specifico per il pilota. Abbiamo la capacità di controllare e impostare le mappe personalmente per ogni pilota. È un grande vantaggio. Se la moto non è mappata correttamente, non trarremo vantaggio dal lavoro del motore, dal tubo di scarico o da qualsiasi altro elemento prestazionale ". 

Corpo farfallato MXA abbiamo notato che la moto di Ryan Sipes non ha il corpo farfallato di serie RM-Z250, quindi abbiamo chiesto a James Ellis: "Stiamo usando un corpo farfallato diverso perché abbiamo trovato alcuni vantaggi prestazionali con esso. Certo, non saremmo mai stati in grado di raggiungere questo obiettivo senza personalizzare completamente la mappatura. Questa non è solo una parte imbullonata da cui potresti ottenere prestazioni. È quanto vorrei dire sul corpo farfallato. " 

Sebbene Ellis fosse riservato, il MXA La divisione spionaggio dell'equipaggio di demolizione ritiene che la moto di Sipes stia utilizzando un corpo farfallato KTM da 44 mm con l'ugello di iniezione invertito proprietario degli austriaci. 

Carburante da corsa. Il team Rockstar Energy Racing ha riposto la sua fiducia nel carburante Renegade dopo mesi di test al banco e in pista. James Ellis dice: "Se Renegade chiama e vuole testare i carburanti, allora renderò disponibile la mia giornata in modo che possiamo provare diversi carburanti sul banco prova. Ciò che funziona sul banco prova non sempre mostra ciò che piace ai piloti quando corrono. Ma, se il carburante ha risultati positivi al banco prova, lo proveremo in pista ". 

Forchette. Potresti essere sorpreso di apprendere che Ryan Sipes non utilizza le forcelle pneumatiche Showa, ma Sipes si affida invece alle tradizionali sospensioni Showa A-kit. Perché? In una parola, sviluppo. Il kit A dotato di molla elicoidale è in circolazione da così tanto tempo che il team si è concentrato su impostazioni molto buone. Jamie dice: "Abbiamo un ottimo feeling e direzione con le forcelle A-kit standard". 

Shock. Per quanto riguarda l'ammortizzatore, Sipes esegue tipicamente un albero dell'ammortizzatore di lunghezza standard. Il team ha la capacità di modificare la lunghezza dell'albero dell'ammortizzatore e le lunghezze del leveraggio per adattarsi alle condizioni. La maggior parte dei piloti di Supercross sceglie di tagliare il telaio ausiliario per abbassare la parte posteriore della moto per lanciare le urla, ma non Ryan Sipes. È più alto della media di 250 Supercross, quindi preferisce il telaio ausiliario di altezza standard. Inoltre, i poggiapiedi in titanio J27 di Sipes sono impostati nella posizione di serie. 

Ingranaggi. Ryan Sipes preferisce una combo 13/51, e raramente se ne discosta. Quando vuole un cambio diverso, il team esegue test approfonditi sulla correlazione tra posizione della ruota posteriore, cambio e prestazioni delle sospensioni. Se Sipes vuole un cambio diverso, Jamie Ellis proverà a regolare la massa rotante del motore prima di toccare le ruote dentate. 

SPECIFICO PER LA KAWASAKI KX450F, ROCKSTAR ENERGY RACING HA SCOPERTO COME INCORPORARE IL CONTROLLO DEL LANCIO NELLE SUE BICI.

Modalità di avvio. Specifico per la Kawasaki KX450F, Rockstar Energy Racing ha capito come incorporare il Launch Control nelle sue moto. È un'impresa encomiabile. Jamie Ellis spiega, “La modalità di lancio è qualcosa che abbiamo sviluppato con Vortex Australia. In verità, è buono solo quanto il ragazzo che lo programma. Passiamo molto tempo con ogni singolo pilota per capire il suo approccio alla partenza e quindi adattare la nostra modalità di lancio alle sue specifiche. Alcuni ragazzi vogliono meno trazione dietro il cancello, mentre altri vogliono di più ". La modalità di avvio si disattiva una volta che la bici è innestata in terza marcia. 

Peso. La bici di Ryan Sipes è molto leggera, grazie al fatto che Matt Simmons di J27 dedica ore alla lavorazione di elementi di fissaggio e parti leggere. Inoltre, Think Technologies costruisce Rockstar una schiuma per sedile ultraleggera per aiutare a ridurre il grasso. 

Parti di lavori. RER non riceve alcun supporto da Suzuki, quindi devono realizzare le proprie parti una tantum. “Una parte di fabbrica è solo una parte progettata da qualcuno e destinata a rendere migliore la moto. Applied Racing ha le capacità di lavorazione per permetterci di costruire e progettare le nostre parti. Sono un grande giocatore per il team Rockstar Energy Racing. " 

Sipes ha testato molte opzioni di collegamento e offset a morsetto triplo applicati. Sipes utilizza una copertura dell'accensione in magnesio sulla sua bici da corsa, oltre a un tendicatena personalizzato. Molte delle parti create da Ellis e dalla sua squadra sono il risultato diretto del lavoro con Applied. 

Applied Racing ha svolto un ruolo importante nella realizzazione di componenti per il team, comprese varie opzioni di offset a tripla pinza.

Parti aftermarket. Non sarebbe possibile per la squadra gareggiare senza il supporto di una pletora di aziende fedeli. Ellis lo riassume bene: “Non cambiamo fornitore ogni anno. Cerchiamo di avere relazioni a lungo termine con le persone con cui lavoriamo. Credo che stiamo finalmente iniziando a vedere i vantaggi di avere queste relazioni profonde ". Fornitori come Galfer (freni), LightSpeed ​​(fibra di carbonio ad alte prestazioni), UFO (plastica), Dubya (cerchi Excel A60 con mozzi in fibra di carbonio Talon e allacciatura ruote Dubya), Motion Pro (cavi, serpente freno posteriore e strumenti), Dunlop ( pneumatici), Tag (manubrio antivibrante brevettato XT-1 James Stewart con manopole in mescola media half-waffle, ciambelle e pignoni), Sunline (leva frizione e leva freno anteriore forgiata), RK (catena), One Industries (grafica e coprisella), CV4 (protezione termica del serbatoio del gas e tubi del radiatore), Rockwell (orologi), Works Connection (dispositivo holeshot) e Matrix (supporti per biciclette) sono in bolletta. 

Una volta in pista, il MXA i collaudatori hanno notato le impostazioni del manubrio e della leva di Ryan. Erano neutrali e ci siamo sentiti subito a nostro agio. Poiché la bici di Sipes è stata appena costruita, ci è voluto del tempo per rompere correttamente le sospensioni e il telaio. Come ha detto un tester, "All'inizio pensavo che la moto fosse nervosa. Una volta che la moto ha iniziato a entrare in rodaggio, il motore si è stabilizzato e le sospensioni hanno iniziato a sembrare più morbide ". Inizialmente, l'RM-Z250 era una manciata, ma poi è diventato notevolmente più piacevole e accogliente.

Il propulsore RER ha fatto vergognare lo stocker. Forte dal basso verso l'alto, il motore non si è appiattito durante il fuorigiri. In effetti, abbiamo avuto problemi a far spegnere il motore. Abbiamo scoperto che il modo migliore per massimizzare la banda di potenza era mantenere il ronzio dei giri sui medi. Se si commettessero errori e cadessimo dal tubo, potremmo immediatamente portare la potenza a terra premendo l'acceleratore, anche se eravamo una marcia troppo alta. I nostri tester hanno potuto guidare la maggior parte della pista Supercross in seconda marcia, passando alla terza solo quando entrano in whoops. 

È intimidatorio guidare una pista Supercross in piena regola. Saltare le triple con la punta, navigare nelle corsie ritmiche e saltare attraverso sezioni frastagliate di whoop non è un compito semplice. Avere sospensioni in grado di gestire questi ostacoli è fondamentale per il pilota. Trovare conforto in ogni area di una pista Supercross è come colpire un bersaglio in movimento. I tecnici delle sospensioni di Sipes sono ottimi tiratori. La sospensione Showa ha assorbito tutto, indipendentemente dalla situazione. MXAI collaudatori di sono stati in grado di spingere forte nelle facce di salto e rimanere bassi. Le forcelle hanno accelerato bene nelle transizioni delle sezioni ritmiche e la sospensione è stata fonte di fiducia. Come lo sappiamo? Ad un certo punto abbiamo superato una tripla. Scendendo dall'orbita lunare e atterrando in piano, la sospensione ha assorbito l'impatto monumentale e trasferito pochissimo carico al corpo del pilota. Il collaudatore ha detto in seguito: “Normalmente, avrei piegato i polsi e sbattuto la faccia contro le sbarre. Sarebbe stato brutto. Sono sicuramente contento di essere sulla moto di Ryan quando è successo questo errore. "

Possiamo dire molto sui gusti di un pilota dal modo in cui preferisce usare il freno anteriore. Il rotore del freno anteriore Galfer sovradimensionato di Ryan Sipes è l'equivalente del porridge di Baby Bear. Ci è piaciuto moltissimo. Abbiamo rispettato il freno anteriore, ma non era così reattivo da farci sentire come se avessimo spinto troppo oltre le barre. Era proprio giusto.

The stock 2013 RM-Z250 didn’t have launch control, but the team managed to get it on Ryan’s race bike.
L'RM-Z2013 di serie 250 non aveva il controllo del lancio, ma il team è riuscito a ottenerlo sulla moto da corsa di Ryan.

Ciò che Rockstar Energy Racing è riuscita a realizzare è un'impresa impressionante. La squadra manca del supporto ufficiale, ma non ha rallentato i progressi verso il podio. L'RM-Z250 di Ryan Sipes è un ottimo esempio del mantra del team: costruire una moto super competitiva, sviluppare pezzi unici se necessario e assumere il miglior pilota possibile. Non dovrebbe sorprendere che stiano andando bene, perché il successo deriva dal duro lavoro. Essendo il perdente, Rockstar Energy Racing non sa altro che lavorare sodo. Mostra.

 

Ti potrebbe piacere anche