BARE BONES: IMPOSTAZIONE DELLA SOSPENSIONE PER IL FANGO

BONES103

"Pioverà questo fine settimana." Il canale meteorologico afferma che esiste una probabilità del 90 percento, quindi non c'è modo di aggirarlo. Se vivi a SoCal, non devi preoccuparti; annulleranno la gara. Ma, nella maggior parte del paese, continuano a correre, a piovere o a splendere. Qualunque sia il caso, ogni tanto abbiamo dovuto affrontare il fango. Lascia che ti dica alcuni consigli che ho imparato negli anni per rendere più felici te e la tua moto quando il mondo si bagna.

Se la pista su cui stai correndo è una pista dura e il proprietario della pista sapeva che stava per piovere, probabilmente ha impacchettato lo sporco il più possibile in modo che la pioggia scappasse invece di immergersi. In questo caso , stai meglio pregando che continui a piovere. In questo modo hai solo a che fare con l'acqua fangosa e nulla si attaccherà alla tua bici per appesantirla. Come in ogni situazione di fango, la scelta dei pneumatici è fondamentale. Le tue velocità saranno più lente. Potresti ritrovarti a utilizzare più linee esterne per mantenere il tuo slancio, ed eviterai le linee interne strette con i solchi profondi. Per queste condizioni di pioggia potrebbe non essere necessario modificare molto la configurazione della bici. Se non fai nient'altro, fai scorrere le forcelle verso il basso per sollevare la parte anteriore della bici per una maggiore stabilità e prova a guidare il più sciolto e senza sforzo possibile. Evita la presa della morte e alzati il ​​più possibile. Anche se stai guidando su terreno bagnato, avvicinati proprio come faresti con la sabbia.

La vera lotta inizia quando la pioggia si ferma e lo sporco inizia a diventare molto appiccicoso. Il fango che si attacca alla bici e al ciclista potrebbe facilmente pesare oltre 50 chili. L'abbassamento della corsa della tua bici potrebbe andare da un bel 102mm a 150mm, il che renderebbe il sottosterzo della bici in uscite ad angolo piatto, tuffarsi e infilarsi in curve ripide, in fondo dappertutto e in generale sembra un due ruote

Carro armato Sherman. La parte difficile è anticipare questo prima che il cancello scenda. È intelligente guardare le bici che escono dalle piste prima delle tue. Se sono coperti di fango, devi fare un'ipotesi istruita su quanto più stretto per andare sul precarico della molla di scossa e quanto più rigido andare sulle forcelle. L'aumento dei tassi di primavera (o delle pressioni dell'aria) potrebbe non essere una cattiva idea, soprattutto se all'inizio eri limite ai tassi di primavera e hai tempo.

Se corri su una pista di sabbia, il brutto tempo non sarà un problema. La sabbia di solito non si attacca alla bici come terra fangosa. Inoltre, la sabbia assorbe l'acqua e scarica più rapidamente dello sporco. Come regola generale, la sabbia bagnata non richiede molte modifiche rispetto alla normale configurazione della sabbia.

“IL MIGLIOR CONSIGLIO CHE POSSO DARTI SUL CORSO NEL FANGO È DI GODARLO. È QUELLO CHE È, COSÌ RICEVETE LA TUA MENTE
INTORNO A QUELLO E ACCETTARLO. "

Ecco le cattive notizie. Guidare nel fango invecchierà la tua bici molto rapidamente. Fango, acqua fangosa e sabbia bagnata sono abrasivi. Rovineranno tutto, dalla plastica alla grafica, dalla cornice ai cerchi. E peggio ancora, se l'acqua fangosa penetra attraverso il filtro dell'aria, la sabbia consumerà il pistone e gli anelli. Inoltre, guidare nel fango o nella sabbia tende a rendere il motore più caldo. Quando si mescolano radiatori intasati, si ha una buona probabilità di far esplodere il motore. In qualità di ragazzo delle sospensioni, sono particolarmente sensibile ai danni che il fango provoca alle forcelle, agli urti e al collegamento degli urti. Sulle nostre bici da corsa AMA National, facciamo di tutto per tenere lontano il fango da queste aree, ma trova sempre un modo per entrare. Quando ciò accade, il fango si accumula in ogni fessura. Se non lo smontiamo completamente, puliamo, ripariamo e sostituiamo le guarnizioni e le boccole, quel fango avrà il suo pedaggio sull'albero dell'ammortizzatore e sui tubi della forcella, costando molti più soldi lungo la strada.

Il miglior consiglio che posso darti sulle corse nel fango è goderne. È quello che è, quindi lascia che la tua mente lo avvolga e accettalo. Se non segui il flusso, ti ritroverai a combattere contro la bici, a cadere e ad essere infelice. Guidare in libertà e divertirsi è meglio di qualsiasi configurazione di bici che potrei raccomandare.

Uno dei migliori esempi di questo consiglio a cui abbia mai assistito fu il famigerato Hangtown National del 1991. Stavamo aiutando Doug Henry sulla sua DGY Yamaha, che ha piovuto, piovuto e piovuto. Poiché ha piovuto così a lungo per così tanto tempo, nessun fango si è attaccato alla bici, quindi non abbiamo apportato modifiche alle sospensioni. La pista passava da pozzanghera a stagno, da lago a oceano. Ha avuto la stoffa di una giornata miserabile. Ma non per Doug Henry. Aveva un atteggiamento positivo, uscì e si divertì. E, ha vinto il suo primo AMA National quel giorno

Ti potrebbe piacere anche