MOTOCROSS TECH DIMENTICATO: SCOOP AIR PER MOTORI RAFFREDDATI AD ARIA

Poco prima dell'alba dell'era raffreddata ad acqua, i motociclisti volevano immettere più aria nel cilindro finning della loro bici raffreddata ad aria. Lo scoop DG Pro-Flow è stato il primo scoop aereo aftermarket in vendita.

La storia del Motocross è piena di esempi di idee creative che sono state annunciate come innovative, ma, a causa del rapido tasso di cambiamento nello sviluppo, è affondato nella palude della tecnologia dimenticata. Sebbene alcuni siano meglio abbandonati al cumulo di cenere della storia, altri sono stati veramente innovativi (se non di successo). MXA rivela le curiosità tecnologiche del motocross. Ti ricordi questa idea? Le prese d'aria DG Pro-Flow per motori raffreddati ad aria.

Lo scoop DG Pro-Flow su una Honda CR125. Lo scoop utilizzava l'effetto di Bernoulli per aumentare il flusso d'aria.

Può essere difficile da immaginare, ma quattro decenni fa non esistevano biciclette raffreddate ad acqua e i ciclisti cercavano modi per controllare il calore dei cilindri. L'idea di maggior successo è stata la presa d'aria DG Pro-Flow. Era una presa d'aria in plastica aftermarket che si attaccava sotto il serbatoio del gas e scendeva sopra le alette sulla testata di un cilindro raffreddato ad aria.

Il Maico 1981 raffreddato ad aria di Jody Weisel del 490 aveva un elegante scoop e un motore Wheelsmith con alette del cilindro fresate. 


Lo scoop DG Pro-Flow è arrivato in tutti i colori popolari e attaccato in pochi minuti.

In velocità, aumenta la velocità dell'aria attraverso le alette in virtù dell'effetto Bernoulli. Può sembrare un'idea folle, ma la Honda CR1984 del 500 e la Yamaha YZ1987 del 490 hanno copiato l'idea. L'inventore del DG Pro Flow è stato Jody Weisel di MXA, ma le bici raffreddate ad acqua hanno spazzato via il suo impero scoop.


Omaggio di Yamaha allo scoop Pro-Flow sulla YZ1987 del 490.


Scoop Honda CR1984 del 500.

 

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.