RECENSIONE DI FINE ANNO: BENVENUTI AL CAMPIONATO MONDIALE DUE TEMPI DI CONTRO-CULTURA 2021 WISECO

Foto di Debbi Tamietti e Trevor Nelson

Non hai bisogno che Sherlock Holmes ti dica che un due tempi è un motore da corsa di motocross di gran lunga superiore a un quattro tempi. In base al centimetro cubo, produce il 40% di potenza in più e lo fa con meno peso, meno parti mobili, meno costi e senza bisogno di molto in termini di supporto tecnico. Il due tempi è l'ultimo propulsore per una macchina da motocross. In effetti, il due tempi era così superiore al quattro tempi quando fece il suo primo segno nelle corse nel 1966 che spazzò via il quattro tempi dai circuiti di tutto il mondo. E, il due tempi molto probabilmente cancellerebbe i quattro tempi dalla faccia della terra oggi, se i burocrati, i gatti grassi, i cambiavalute, gli spacciatori di matite, gli alibi professionisti e i bugiardi veri e propri non fossero incaricati della direzione del sport del motocross.

QUESTO DESIDERIO SENTIMENTALE SI CHIAMA NOSTALGIA, ED È FACILMENTE ATTIVATO DA UNA CANZONE ALLA RADIO, UN VECCHIO FILM, ISTANTANEE DI FAMIGLIA O L'ODORE DI OLIO A DUE TEMPI CHE BRUCIA.

Poniti queste domande, perché uno sport non dovrebbe voler spingere motori che sono sia più potenti che più economici su cui competere? Perché uno sport non dovrebbe voler rendere le macchine meno costose da acquistare per i consumatori (e, cosa più importante, più economiche da riparare)? Al contrario, perché uno sport dovrebbe voler supportare progetti di motori così complicati che i budget dei team di gara hanno dovuto espandersi di quattro volte per coprire l'aumento dei costi? Perché uno sport dovrebbe voler garantire l'esistenza di un tipo di motore che privilegia i dollari cubici rispetto al buon senso?

Se vuoi vincere a Glen Helen, devi aggirare la prima curva ripida di Talladega tra i primi cinque.

Abbiamo tutti un desiderio malinconico di tornare alla felicità di un luogo, tempo o macchina precedente. Questo desiderio sentimentale si chiama nostalgia ed è facilmente innescato da una canzone alla radio, un vecchio film, istantanee di famiglia o l'odore dell'olio a due tempi che brucia. Non devi guardare molto lontano per vedere i retroscena moderni. Nella produzione automobilistica, la Ford Mustang, la Dodge Challenger e la Chevy Camaro sono esempi di retro-futurismo. Gli elettrodomestici nella maggior parte delle moderne cucine a vista sono interpretazioni moderne di oggetti della metà del secolo come caffettiere, miscelatori, fornelli e frigoriferi. La proprietà a due tempi rende omaggio all'era prima che la politica giocasse un ruolo così importante in ciò che guidiamo, quanto costa e le cui tasche sono state riempite dalla scomparsa del due tempi.

ESSERE PRO-TUE TEMPI NON SIGNIFICA CHE DEVI ESSERE ANTI-QUATTRO TEMPI. NON C'È UN AVVOCATO A DUE TEMPI VIVO CHE VUOLE RIPORRE LA MOTO DI UN PROPRIETARIO FEDELE A QUATTRO TEMPI DALLE SUE FREDDE MANI MORTE. SOLO IL CONTRARIO; GLI AFICIONADOS A DUE TEMPI VOGLIONO COESISTERE IN PACE

Nessuno può dire con certezza che il due tempi salverebbe lo sport, ma può salvare lo sport per il singolo pilota che prende la decisione di tornare ai giorni divertenti delle corse e una parte di quel divertimento è essere in grado di permetterselo. Molti dei piloti a due tempi di oggi credono che lo sport abbia preso la strada sbagliata nel 1998, quando l'AMA ha concesso un enorme vantaggio di cilindrata ai thumpers, senza il quale il quattro tempi sarebbe ancora relegato allo status di play-bike.

Potrebbe, dovrebbe, dovrebbe, ma Trevor Stewart non ha vinto perché ha ottenuto un settimo posto nella prima manche Open Pro. Ha vinto facilmente la seconda manche, ma è arrivato 7° assoluto.

I quattro tempi, a causa del loro peso, coppia e configurazione del telaio, tendono a seguire la stessa linea di corsa. È più difficile eseguire tagli su una macchina da 450 cc che pesa 245 libbre rispetto a una macchina da 220 libbre con una risposta dell'acceleratore leggera e scattante. Sebbene tutti i risultati della gara dipendano dal talento dei corridori in campo, i corridori a due tempi possono correre più vicini l'uno all'altro, utilizzare linee diverse e provare strategie più esotiche di quelle che un quattro tempi consentirebbe.

Josh Mosiman (a destra) di MXA lo ha classificato due volte con il 3° nella classe 125 Pro e l'8° nella classe Open Pro. Dato che Josh ha corso in due classi, Schnikey (a sinistra) aveva il doppio delle bici da preparare.

Un motore a due tempi non ha camme, benne, spessori, supporti, valvole, molle valvole, sedi valvole o bilancieri. Il più grande punto di forza di un due tempi è la sua semplicità. Meno parti mobili si traducono in un prezzo più basso a livello di rivenditore e una macchina che può essere ricostruita per pochi centesimi rispetto a un quattro tempi. La cosa migliore è che un due tempi può essere ricostruito in garage da un venditore di scarpe meccanicamente inetto di Peoria. Provalo con un quattro tempi!

Dare DeMartile, californiano del nord, ha corso con una Beta 300RX al secondo posto nella classe Open Pro. Sorprendentemente, Dare ha guadagnato di più perché è stato pagato $ 5000 in denaro iniziale dalla Beta, $ 2500 in denaro bonus per il secondo e $ 1200 dal denaro della borsa.

Innanzitutto, essere pro-due tempi non significa che devi essere anti-quattro tempi. Non c'è un sostenitore dei due tempi vivo che voglia strappare la bici di un fedele proprietario a quattro tempi dalle sue mani fredde e morte. Proprio l'opposto; Gli appassionati di due tempi vogliono convivere pacificamente sulla stessa pista allo stesso tempo con la stessa formula di cilindrata dei loro fratelli a quattro tempi. Ma dovresti renderti conto a questo punto del ciclo di vita dei nostri sport che i due tempi incarnano ciò che è il motocross. Sono un vero spasso da guidare. Impennano, girano e si posano con un suono roco che non si trasforma in un ruggito assordante. Il vero brivido delle moto da corsa è attutito dal tamburo di un pesante motore a quattro tempi. I due tempi possono fare tagli e andare in posti che i quattro tempi possono solo sognare. E, per tutti i sostenitori del suono là fuori, sono più silenziosi.

Justin Hoeft ha spazzato entrambe le manche della classe Pasha 125 Pro. Ha guadagnato $ 3000 in denaro e un bonus di $ 3000 da Fasthouse.

Per quanto le aste Barrett-Jackson evidenzino l'interesse del consumatore americano per veicoli finemente realizzati che non sono necessariamente in prima linea, il Campionato Mondiale a due tempi mostra rispetto per i macchinari che hanno messo il motocross sulla mappa. E non permettere a nessuno di dirti che lo sport è migliore che mai dall'avvento dell'era dei quattro tempi. Negli anni '1970, i produttori di motociclette vendevano un milione di moto da cross all'anno agli americani. Oggi farebbero i salti di gioia se ne vendessero 100,000. Pensi che avesse qualcosa a che fare con il fatto che le motociclette negli anni '1970 erano convenienti da costruire, acquistare, possedere, mantenere e correre? Sembra una formula ovvia per il successo.

Josh Mosiman è arrivato terzo nella classe Pasha 125 Pro e ha raccolto $ 250 extra in denaro holeshot sul suo Pro Circuit KTM 150SX.

Alla maggior parte degli appassionati di motocross piace pensare alle moderne corse a due tempi come a un ritrovo rilassato, vecchia scuola, simile a Woodstock di vecchie folaghe che ricordano i bei vecchi tempi in cui i due tempi dominavano il mondo. C'è una buona dose di verità in quel concetto, ma i due tempi hanno fatto un bel ritorno dai tempi in cui non potevi nemmeno vendere un YZ250, CR250, KX250 o RM250 usato e dovevi spingere il tuo fidato fumatore nel retro di il garage per fare spazio alla tua nuova quattro tempi. Il due tempi è tornato. In effetti, se hai spinto la tua YZ250 nell'angolo umido e buio del tuo garage nel 2002 perché era considerata obsoleta, ti aspetta una sorpresa. Il prezzo delle YZ250 usate è schizzato alle stelle. Le bici usate che erano difficili da vendere a $ 1000 20 anni fa stanno ora superando i $ 5000.

Pasha Afshar, amante del divertimento, ha raccolto 10,000 dollari di tasca propria per tre gare speciali della 125 Pro.

E l'atmosfera popolare e popolare delle corse a due tempi è ora un grande business per le aziende aftermarket che vendono kit di restyling in plastica, top-end di grande diametro, tubi di scarico a due tempi, cerchi dorati, grafiche e Old New Stock (NOS ). Tutti conoscono qualcuno che sta restaurando "quel vecchio cane" e spendendo il doppio di quanto costerebbe comprarlo nuovo. Una passeggiata tra i box del Campionato Mondiale a due tempi rivelerebbe bici di incredibile qualità costruttiva che rivaleggiano con le migliori bici da lavoro degli anni '1990. È facile capire perché Wiseco ha sponsorizzato il Campionato mondiale a due tempi 2021: quelli sono i loro migliori clienti. Wiseco sa che le 750 bici a due tempi di Glen Helen non sono "Garage Queens". Sono bici da corsa guidate da uomini che hanno deciso che la vita era breve e che forse varrebbe la pena viverla se andassero contro il grano a quattro tempi.

Robbie Wageman è uscito per vedere suo fratello RJ correre nel suo weekend fuori dall'AMA 250 West. Quando Josh Grant si è fatto male durante l'allenamento, Robbie è stato reclutato per guidare la moto di Josh. Non solo lo ha guidato, ma ha vinto la classe Open Pro su di esso.

L'idea del Campionato del Mondo a due tempi non dovrebbe essere una grande sorpresa. Perchè no? Perché questo è esattamente quello che è successo ai quattro tempi quando sono stati cancellati dalla faccia della terra dagli ultimi due tempi alla fine degli anni '1960. Pensaci. Un tempo, il White Brothers World Four-Stroke Championship era l'enclave di culto per gli eccentrici fan della tecnologia antiquata (una specie di reunion di Model T o Piper Cub). A metà degli anni '1970, l'attrezzatura a quattro tempi era obsoleta, quindi l'idea di un campionato mondiale a quattro tempi assunse un significato speciale come celebrazione di "com'era". Poi, grazie alla riscrittura del regolamento AMA 1997, il mondo è stato capovolto. L'umile, antiquato, sovrappeso e brucia-soldi a quattro tempi è diventato il beniamino dell'industria, e il leggero, potente e semplice due tempi è diventato l'emarginato.

Kurt Nicoll (2) ha vinto la classe Pasha Over-50 125 Pro in una dura gara contro Doug Dubach.

Quando i quattro tempi sono tornati dalla morte con la Yamaha YZ400, CRF450 e KX450F, il Campionato del mondo a quattro tempi ha perso il suo prestigio di fresco, retrò, grazia salvifica dell'era BSA perduta da tempo. Pertanto, è stato interrotto nel 2010, dopo 34 anni consecutivi di funzionamento, e sostituito con il Campionato mondiale a due tempi. Questa è stata la mossa logica, poiché i bei ricordi dei quattro tempi sono stati sostituiti dai bei ricordi dei due tempi.

Con il passare degli anni, mentre i due tempi svanivano dalle vite dei giovani fan e corridori, le macchine diventano più iconiche nella mente dell'hardcore, che desiderava preservare i due tempi e persino vederli tornare. Con il passare degli anni, il decennale Campionato Mondiale a due tempi ha assunto più significato man mano che lo sport si allontanava dalle motociclette economiche, leggere e di facile manutenzione a favore di quattro tempi sempre più complicati, eccessivamente elettronici e ridicolmente costosi.

C'è sempre luce alla fine del tunnel... e quattro ragazzi che combattono per il loro posto.

In Europa, sono scioccati dal fatto che qualcuno possa chiamare qualcosa un "Campionato del mondo" senza permettere a Giuseppe Luongo di eliminare i soldi della borsa, tenerli in qualche paese sperduto e addebitare quote di iscrizione ridicole; ma, proprio come con il World Vet Championship, il Supercross Championship e il World Two-Stroke Championship, gli americani hanno una storia di abbracciare idee di gara uniche decenni prima che l'Europa le riconosca. Quindi, il titolo va agli uomini che piantano la bandiera, non agli uomini che hanno copiato piantando la bandiera.

In verità, il Campionato del Mondo a due tempi è nato quando nessun altro al mondo si preoccupava dei due tempi‚ ea loro non importava perché non potevano guadagnare da loro. Quindi, mentre il resto del mondo del motocross si occupava di rovinare lo sport che aveva ereditato, c'erano ancora alcune piccole enclavi di ribellione. Fare l'esatto opposto di ciò che i grandi manipolatori di AMA, MX Sports, FIM, Infront e le fabbriche vogliono che tu faccia è ciò che è così dolce nei Campionati del mondo a due tempi 2021. La gente si presenta, non a sostegno della ricerca del ciclo di Schnuerle, ma nel giubilo autosoddisfacente di mantenere in vita la tecnologia del vecchio mondo, l'industria dei cottage, attaccandola allo stesso tempo all'uomo. Non è strana la vita?

Osa DeMartile, Robbie Wageman e Trevor Stewart.

DIECI MONDIALI DUE TEMPI NOTE

(1) Josh Grant era il favorito, ma non ha mai avuto la possibilità di andare sulla linea di partenza, poiché è caduto durante le prove con la sua Twisted Development YZ250 e ha subito una commozione cerebrale e una perforazione polmonare. Fortunatamente per Twisted Development, Robbie Wageman è uscito per vedere suo fratello RJ correre e gli è stata offerta la bici di Grant. Ha continuato a vincere entrambe le manche Open Pro e
ottenere $ 3000 in borsa e denaro holeshot.

(2) Mike Alessi non ha potuto difendere il suo Campionato del Mondo a due tempi 2021 perché si è rotto il polso durante la serie AMA Arenacross, ma suo fratello Jeff si è presentato ed è andato 1-2 nella classe Pasha Over-30 125 Pro, solo per essere battuto da 2-1 di Sean Collier. Collier è un ex due volte campione del mondo a due tempi (2013-2014). La vittoria di Collier valeva $ 1000, mentre Jeff Alessi ha ottenuto $ 850 in borsa e denaro holeshot.

(3) Con Mike Alessi e Josh Grant in disparte, Dare DeMartile è stato promosso a favorito Open Pro, dal momento che era arrivato secondo dietro Mike Alessi nel 2020, superando anche Alessi per la vittoria della prima manche. Osa ha ricevuto un'offerta da Beta per correre la sua 2021RX 300. Si diceva che l'offerta fosse di $ 5000 in denaro iniziale e denaro bonus aggiuntivo per il round di Glen Helen. Dare è arrivato secondo assoluto nella Beta, e si stima che la sua giornata a Glen Helen gli sia valsa $ 8000.

(4) Il termoprotettore MXA Wrecking crew si è presentato con otto moto, con l'attenzione sui professionisti Josh Mosiman e Jerry Robin nelle classi Pasha 125 Pro e Open Pro, mentre Cole Zeller avrebbe corso nella classe Pasha 125 Pro. L'australiano Dan Alamangos era nella classe Pasha Over-50 125 Expert, e John Perry ha corso nella classe Pasha Over-50 125 Pro. Josh Mosiman ha ottenuto 2-3 nella classe 125 Pro su una KTM 150SX sintonizzata sul circuito Pro e 4-10 nella classe Open Pro su un Husky TC250 di serie. Jerry Robin ha corso MXA's YZ250 per un 3-9 nella classe Open Pro e 4-4 nella classe Pasha 125 Pro su MXAdi stock GasGas MC 125. Cole Zeller ha corso MXA's box-stock 2021 KTM 150SX a 7-7 punteggi nella classe Pasha 125 Pro. Inoltre, MXADennis Stapleton è andato 3-4 nella classe Pasha Over-30 125 Pro.

(5) C'erano tre piloti speciali ai Mondiali a due tempi. Pensa a loro come ai corridori che sono venuti a cena: (1) Il sosia di Hillbilly Ronnie Mac ha fatto una breve ma imbarazzante apparizione all'inizio di una gara. (2) Il freestyler Jeremy "Twitch" Stenberg ha ottenuto 4-3 per il terzo posto nella classe Expert Over-40. (3) Vicki Golden ha concluso 17° in una manche nella classe Pasha 125 Pro e ha vinto la classe femminile.

(6) Il pilota di fuoristrada Trevor Stewart avrebbe potuto vincere la classe Open Pro, ma un incidente all'inizio della prima manche lo ha lasciato in fondo al gruppo, dove è tornato al 7° posto alla fine della manche. Trevor ha poi vinto la seconda manche, ma il suo 7-1 è stato sufficiente solo per il terzo posto assoluto.

(7) Il britannico Kurt Nicoll e Doug Dubach hanno continuato la loro faida quasi decennale iniziata al World Vet Championship quando avevano 40 anni. Non erano a mezzo giro dalla prima manche della gara Over-50 Pasha 125 Pro prima che entrambi si fossero incontrati in due curve diverse. Alla fine della giornata, Nicoll era andato 1-1 sul 2-2 di Dubach, ma la grande sorpresa è stata che il vincitore dell'Over-50 Pasha 125 dello scorso anno Pete Murray è stato superato per l'ultimo posto sul podio dal sudafricano Alan Jullien nella seconda manche .

(8) La pista presentava tutto ciò per cui Glen Helen è famosa: il rettilineo di partenza a 70 miglia orarie; la prima curva di Talladega a 45 gradi e 180 gradi; una salita verticale di 220 piedi fino alla cima del Monte Saint Hill; una veloce discesa in una spazzatrice a due corsie; il ritorno delle gobbe Saddleback nella sezione Canyon, seguito dall'ostacolo più difficile per la maggior parte dei ciclisti del mondo a due tempi: una curva ampia, in discesa, fuori camber, di 180 gradi in cui la gravità ha spinto i ciclisti verso il basso, un addolcito -out triplo step-up e due serie di rolling whoops (uno nella sezione di sabbia sotto il pozzo REM e l'altro sopra all'inizio).

(9) Il giro Pro più veloce della giornata è stato realizzato da Jerry Robin nella prima manche della classe Open Pro, è stato un veloce 2.39.8. Il vincitore del Pasha 125 Pro Justin Hoeft ha fatto un 2:42.2, Sean Collier ha segnato un 2:47.9 nella classe Over-30 125 Pro mentre Doug Dubach ha segnato un 2:56.7 nella classe Pasha Over-50 Pro. Il tempo sul giro più veloce di un non professionista è stato di 2:47.1 per 250 Intermediate Slade Varola. La stragrande maggioranza dei piloti non è riuscita a superare il record di 3 minuti sul giro e i tempi della seconda manche erano da 5 a 10 secondi più lenti dei tempi della prima manche.

(10) I 750 piloti a due tempi di Glen Helen provenivano da Inghilterra, Francia, Australia, Canada, Irlanda, Giappone, Messico, Stati Uniti e Sud Africa. Gli stati con il maggior numero di corridori sono stati, nell'ordine: California, Arizona, Colorado, Nevada, Washington, Texas, Utah, Florida, Minnesota, Montana, New Mexico, Oregon, Tennessee, Texas e Utah.

RISULTATI: CAMPIONATO DEL MONDO DUE TEMPI WISECO 2021

Jerry Robin (77) ha corso con le moto di prova MXA al 4° posto nella classe 125 Pro e al 6° nella classe Open Pro.

APRI PRO
1. Robbie Wageman (Yam) 1-2
2. Osa DeMartile (scommessa) 2-3
3. Trevor Stewart (Yam) 7-1
4. Brandon Ray (Yam) 5-4
5. Griffin Dexter (Hus) 6-6
6. Jerry Robin (Yam) 3-9
7. Sean Collier (Yam) 9-5
8. Josh Mosiman (Hus) 4-10
9. Jason Potter (On) 8-8
10 RJ Wageman (Yam) 10-7

Brandon Ray (119) è stato secondo nella classe Pasha 125 Pro e 4° nella classe Open Pro.

PASCA 125 PRO
1. Justin Hoeft (Yam) 1-1
2. Brandon Ray (Yam) 3-2
3. Josh Mosiman (KTM) 2-3
4. Jerry Robin (Gas) 4-4
5. Griffin Dexter (Hus) 6-5
6. Ryan Surratt (On) 5-6
7. Cole Zeller (KTM) 7-7
8. Sean Borkenhagen (Kaw) 8-8
9. Sposo massimo (Suz) 9-9
10Travis Damon (On) 10-10

PASHA 125 PRO OLTRE-30
1. Sean Collier (Yam) 2-1
2. Jeff Alessi (Yam) 1-2
3. Jeff Loop (Hus) 4-3
4. Dennis Stapleton (KTM) 3-4
5. Ricky Yorks (KTM) 8-6
6. Jason Lutton (Yam) 7-7
7. Brian Hulsey (Yam) 6-8
8. Casey Casper (on) 10-5
9. Michael Smith (Yam) 9-9
10 Domenico Desimone (Hon) 5-15

PASHA 125 PRO OLTRE-50
1. Kurt Nicoll (KTM) 1-1
2. Doug Dubach (Yam) 2-2
3. Alan Jullien (Yam) 4-3
4. Peter Murray (Yam) 3-4
5. Kevin Barda (Yam) 5-5
6. Danny Bonham (Yam) 7-6
7. John Perry (Yam) 9-7
8. Steve Chandler (KTM) 8-8
9. Jeff Policky (Yam) 10-9
10 Gary marinai (KTM) 11-10

Ti potrebbe piacere anche