RAPPORTO DI GARA REM: HAI MAI DESIDERATO DI TORNARE AI GIORNI DI SELLA? QUESTO È IL POSTO

Val Tamietti (31), un ex specialista in sella, usa la sua YZ250 a due tempi per guidare il gruppo su colline e valli. Foto: Debbi Tamietti

FOTO DI DEBBI TAMIETTI E DAN ALAMANGOS

I corridori di motocross REM Saturday sono i corridori più rilassati di questo sport. Si frequentano prima e dopo le gare, si controllano a vicenda dopo un incidente (anche se lo hanno causato loro) e conoscono praticamente tutti ai box per nome. Ci sono corridori REM che parcheggiano accanto agli stessi ragazzi da dieci anni; Corridori REM che vendono le loro vecchie bici da corsa allo stesso amico che ha comprato le loro ultime vecchie quando hanno comprato quella nuova che gli stanno vendendo ora; Corridori REM che presteranno la loro bici a un ciclista la cui moto si è rotta in pratica; I corridori REM che sono roofer, meccanici, idraulici, medici e pittori, e fanno accordi incredibili ad altri corridori REM sui loro servizi; Piloti REM che cercano di uccidersi a vicenda in pista, solo per riderci sopra mentre escono dalla pista. Sono, speriamo, proprio come i corridori sulle piste di tutto il paese.

Il vincitore di 450 Pro Sean Lipanovich (505) può guardare giù per la collina e vedere dove è diretto. Foto: Dan Alamangos

Soprattutto, i promotori della REM, Frank e Myra Thomason, gestiscono un programma di gare super organizzato. Salutano due volte ad ogni partenza per evitare di dover tenere 12 manche diverse (due volte). Corrono lunghe manche e costruiscono una pista che, sebbene abbia alcuni grandi salti, nessuno di loro è pericoloso. Normalmente ottengono il loro programma di gara completo entro le 2:00 senza ridurre il tempo di guida a nessuno.

Kyle Turner ha un assetto abbastanza pulito sulla strada per la vittoria di 450 principianti. Foto: Debbi Tamietti

Il percorso REM è costruito sul sito esatto dell'originale Arroyo Cycle Park. Si trova su un altopiano sopra la pista nazionale di Glen Helen, con i suoi box, la torre del punteggio, la cabina di registrazione e la linea di partenza in cemento. Ha manichette antincendio nella maggior parte degli angoli e la parte inferiore può essere acqua sia da camion dell'acqua che da manichette antincendio. Tutti i punteggi sono tramite transponder e puoi iscriverti online per evitare di dover aspettare in fila la mattina. Dai box superiori, puoi vedere sia la pista REM che la pista nazionale, camminando per 75 piedi in entrambe le direzioni. Il sabato, quando la REM è l'unica gara in programma a Glen Helen, puoi gareggiare a REM e guidare la pista nazionale di Glen Helen o la pista Stadiumcross tra le manche. C'è anche una pista Pee-Wee collegata alla pista REM in modo che tu possa portare i tuoi bambini 50cc a guidare su una pista di gioco entry-level sicura e divertente.

Josh Fout di MXA ha corso con una Beta 300RX a due tempi vincendo per 1-1 nella classe Vet Intermediate. Foto: Debbi Tamietti

Non aspettarti una grande produzione in una gara REM. Hanno regole e le fanno rispettare, ma poiché la maggior parte dei REM ha gareggiato con loro per decenni, tutti gli schernitori e gli infrangere le regole sono noti a tutti ai box. È una gara di motocross a basso profilo, su una pista sicura, con un'intensa competizione da parte di alcuni ragazzi davvero veloci e molti ragazzi lenti. Danno via un sacco di swag ad ogni riunione dei motociclisti e Rich Stuelke di Motophoto (www.motophotollc.com) regala una foto incorniciata ad ogni gara a un fortunato pilota. Inoltre, la famosa fotografa di moto Debbi Tamietti ha una pagina segnaletica compiaciuta (debbitamietti.smugmug.com), dove pubblica tutte le foto che scatta per MXA e dove puoi ordinare immagini o stampe digitali ad alta risoluzione di te o dei tuoi amici per circa $ 1.50 (e Debbi dona tutti i soldi in beneficenza alla fine di ogni anno).

Max Groom (959) è arrivato secondo nella classe 450 Pro. Foto: Dan Alamangos

REM è il più vicino possibile a com'era il motocross prima che diventasse un grande business. Dovresti provarlo un po 'di tempo. Ma, fino ad allora, goditi le foto della gara di sabato che Debbi e Dan Alamangos hanno scattato per MXA.

Randy Skinner, un ex specialista in sella, spara un posatoio basso e piatto dalla ruota posteriore del suo GasGas MC 450. Foto: Debbi Tamietti

Il sudafricano Alan Jullien (70), l'americano Ron Schuler (al centro) e l'australiano Dan Alamangos (98) cercano di prepararsi per una stretta curva a sinistra lungo una ripida collina. Foto: Debbi Tamietti

Mason Olson (182) è andato 2-2 nella classe 250 Pro. Foto: Dan Alamangos

Richard Taylor (141) ha strappato il suo ACL all'Arlington Supercross ed è stato in riabilitazione per aumentare la forza nel suo ginocchio in modo da poter evitare un intervento chirurgico. Foto: Debbi Tamietti

Questo tra i primi tre nella classe Over-60 Expert: Robert Reisinger, un ex specialista in sella, (1-2) è stato secondo, Ed Guajardo (2-1) è stato primo e Fred Nichols (3-4) è stato terzo. Foto: Debbi Tamietti

Brook Whipple (13) dà al suo CRF250 una manciata di gas prima di scendere questo lungo scivolo veloce. Foto: Dan Alamangos

Lars Larsson (58), un ex Grand Prix, ISDT, Trans-AMA e Saddleback Specialist, tornerà in Svezia mercoledì, quindi questa è stata la sua ultima gara REM fino a quando non tornerà ad ottobre per prepararsi per il campionato mondiale di veterinari. Devi amare gli stivali di pelle nera Super Victory di Lars. Foto: Debbi Tamietti

Jody Weisel (92), un ex specialista in sella, un dito sul freno anteriore sul GasGas EX 350 di MXA, ma usa un dito completamente diverso per tirare la frizione. Devi amare gli stivali di pelle bianca Super Victory di Jody. Foto: Debbi Tamietti

Marc Crosby (38) e Luc De Ley (39), entrambi ex Specialisti del Saddleback, cercano di rimanere in ordine numerico. Foto: Debbi Tamietti

Abbassare i portelli perché ci sono mare mosso davanti a sé mentre Bryan Friday (43) e Ron Shuler (33) sono in rotta di collisione. Foto: Debbi Tamietti

Il pilota di linea Joe Melton (41) è tornato a correre dopo un lungo licenziamento. Foto: Debbi Tamietti

Steven Chandler (306) guida Randel Fout (94) e John Bosanko alla fine del rettilineo del back canyon. Foto: Debbi Tamietti

Frank Emerson (75) è stato quarto nella classe Intermedia Over-60 con una giornata di 4-4. Foto: Debbi Tamietti

Ethan Webb (222) ha vinto la classe 125 a due tempi. Foto: Debbi Tamietti

I REM correranno sabato prossimo, 17 aprile, al Glen Helen Raceway. Per maggiori informazioni vai a www.remsatmx.com or Clicca qui per la pagina Facebook di REM.

 

Ti potrebbe piacere anche