DIMENTICATO MOTOCROSS TECH: CHE COSA SONO STATI SPEEDO E TACH FORK?

I contenitori esposti sono evidenti in questa foto di Jody Weisel a Saddleback Park nel 1976 su una YZ400. L'aria non era il problema principale con le forcelle Yamaha del 1976, era la valvola.

MLa storia di otocross è piena di esempi di idee creative che sono state annunciate come rivoluzionarie, ma, a causa del rapido tasso di cambiamento nello sviluppo, molti sono sprofondati nella palude della tecnologia dimenticata. Sebbene alcuni sia meglio lasciarli abbandonati, altri erano veramente innovativi (se non alla fine hanno avuto successo). MXA svela le curiosità tecniche del motocross. Ricordi questa idea? Forcelle pneumatiche contachilometri e contagiri Yamaha 1976

Dopo che Yamaha ha ricevuto molte lamentele riguardo alle valvole Shraeder che sporgono dalla parte superiore delle bombole, hanno messo delle coperture in gomma su di esse per impedire alle valvole dell'aria di essere incastrate nel torace di un pilota.

Le forcelle pneumatiche non sono una novità nel motocross, come dimostrano le forcelle pneumatiche Kayaba da 1976 mm della Yamaha del 35. Le doppie bombole d'aria assomigliavano al quadro strumenti di una bici da strada, portando le forcelle chiamate "forcelle Speedo e Tach". Il design è stato incredibilmente creativo. C'erano due valvole Schrader su ciascuna bombola: una sotto un pistone flottante e una sopra di esso. Le due pressioni d'aria separate servivano da molla della forcella a doppia velocità.

Ogni contenitore aveva un pistone fluttuante all'interno che era supportato dalla bassa pressione dell'aria sotto di esso e reso più rigido dall'alta pressione dell'aria sopra di esso. Per il 1976 il design di Kayaba fu molto inventivo. Jeff Blix lo dimostra.

Il trucco consisteva nel mettere la pressione dell'aria sufficiente nella valvola dell'aria inferiore per mantenere le forcelle all'altezza di marcia corretta (si sarebbero irrigidite mentre l'aria veniva compressa dal movimento verso l'alto). La valvola dell'aria superiore alimentava il lato ad alta pressione e, mentre la forcella si muoveva attraverso la sua corsa, la pressione dell'aria nella camera inferiore spingeva il pistone fluttuante verso l'alto contro la pressione più alta all'interno del contenitore. L'obiettivo era quello di avere forcelle di peluche per dossi di piccole e medie dimensioni e resistenza di fondo aggiuntiva.

TLa YZ1976 del 125 (sopra), la YZ250 e la YZ400 erano tutte dotate di forcelle Speedo e Tach.

Tim Hart.

MXA ha funzionato 27 psi nel lato bassa pressione e 50 psi nel lato alta pressione. Mentre l'idea era innovativa, le forcelle erano destinate al fallimento perché il loro valore era atroce e tendevano a superare il colpo di rimbalzo. Le forcelle pneumatiche di Kayaba furono lasciate cadere dopo un anno, per poi tornare indietro 40 anni dopo. E poi lasciati cadere di nuovo!

 

Ti potrebbe piacere anche