L'AFTERMATH | 2021 SALT LAKE CITY SUPERCROSS 1 | UNA NOTTE DI RITORNI E PRIMI PADRE

L'AFTERMATH | 2021 SALT LAKE CITY SUPERCROSS 1 | INCIDENTI, BATTAGLIE CHIUSE E ALTRO ANCORA

Il Monster Energy Supercross del 2021 ha avuto solo altri due round dopo aver terminato il tripleheader tenutosi a Hampton, in Georgia, che presentava tre enormi piste da speedway ad alta velocità e piene di azione ravvicinata. Ora, la serie è arrivata a Salt Lake City, nello Utah, per il sedicesimo e il diciassettesimo round della stagione, dove le rivalità della costa orientale sarebbero state fomentate ancora una volta prima dell'East / West Showdown nella classe 16. Osservando il tracciato tradizionale del tracciato, il tracciato era ridicolmente piccolo rispetto ai tre round precedenti. Tuttavia, le dimensioni e il layout della pista standard non presentavano ostacoli entusiasmanti e sospettavamo che la maggior parte dei piloti avrebbe gareggiato solo su una linea, il che alla fine è stato il giorno della gara. Nel Motocross Action's The Aftermath, approfondiamo le notizie e gli argomenti più importanti del Round 16 e alcune delle nostre foto preferite che abbiamo scattato. C'è molto da disimballare da SLC 1, quindi scorri in basso per ottenere il riepilogo completo dell'azione, degli arresti e delle battaglie ravvicinate del penultimo round della stagione 2021.

2021 SALT LAKE CITY SUPERCROSS 1 | PIENA COPERTURA


Foto di Travis Fant

NOTIZIE PRINCIPALI DA SALT LAKE CITY 1:

MARVIN MUSQUIN VINCE DOPO 765 GIORNI

Si può dire che è passato un po 'di tempo dall'ultima volta che abbiamo visto questo pilota francese salire sul podio. 

Nel posto giusto al momento giusto. Marvin Musquin ha avuto una buona partenza nel Main e dopo aver fatto un sorpasso su Joey Savtagy di Rocky Mountain, si è seduto al secondo posto. Ken Roczen avrebbe ottenuto un buon vantaggio sui 25 ma dopo che i 3/4 della gara erano passati, Marvin avrebbe iniziato a colmare il divario, e alla fine avrebbe aggirato il 94 che era a terra. Poi Cooper Webb avrebbe bussato alla sua porta negli ultimi giri della gara, ma avrebbe tenuto a bada il suo compagno di squadra e avrebbe vinto il Main Event. L'ultima vittoria di Marvin in Supercross è stata il 23 marzo 2019. Marvin è spesso spazzato via come un pilota più anziano al giorno d'oggi e con un piazzamento tutt'altro che desiderabile nel campionato, dimostra ancora di poter essere un pilota molto competitivo. Puoi dire che era piuttosto entusiasta della vittoria.

COOPER WEBB SOLIDIFICA IL SUO POSTO IN CAMPIONATO

A questo punto, ci vorrà un miracolo per Kenny per raggiungere Cooper in campionato. 

Entrando nel primo round di Salt Lake City, abbiamo pensato che avrebbe avuto il nome di Cooper Webb scritto dappertutto. Pista SX standard, solo un set di whoops e molte sezioni tecniche strette. Quando entrambi i piloti che sospettavamo avrebbero fatto meglio a vincere le rispettive gare di calore (Cooper Webb ed Eli Tomac), l'anticipazione di una battaglia che sarebbe scoppiata tra i due era ai massimi storici. Tuttavia, non sarebbe stato così quando il cancello del Main Event è caduto. I due hanno avuto un inizio orribile, mentre l'altro contendente al campionato, Ken Roczen, ha preso l'holeshot e ha guidato la classe regina. Cooper Webb era sepolto nel branco e Eli Tomac non si trovava da nessuna parte dopo aver ribaltato la bici sul terreno scivoloso dello Utah. Quindi, ad ogni gara a cui partecipa Cooper Weeb, il numero 2 ha proceduto a trovare le linee veloci a metà dell'evento, eliminando altri corridori dalla classifica.

Quindi il leader della corsa, Ken Roczen, avrebbe l'ennesimo errore disastroso mentre era in testa a una gara nella stagione 2021, e si ribaltò proprio prima delle urla e lasciando che diversi avversari effettuassero il passaggio. Marvin Musquin ha preso il comando e avrebbe vinto la gara, ma con l'atterraggio 94 al sesto posto, Cooper Webb ora è in testa al campionato con un divario di 22 punti sul suo rivale. È quasi una vittoria del campionato garantita se Cooper Webb si presenta al Main Event e non finisce ultimo.

Cooper Webb 2021_SaltLakeCity1_Supercross-104Anche dopo aver aumentato considerevolmente il suo vantaggio in classifica, Cooper Webb non era contento del secondo posto.

PRIMO PODIO 450 PER MALCOLM STEWART

Sembra quasi che questo sarebbe successo tempo fa con quanto bene Malcolm Stewart ha guidato in questa stagione. Ma alcuni errori sparsi qua e là ritarderebbero il primo podio del pilota al 16 ° round. 

I 27 sono partiti decentemente, sedendosi in mezzo al gruppo con molti piloti molto veloci seduti davanti. Dopo diversi errori dei suoi concorrenti, Malcolm si è fatto strada attraverso il gruppo e ha anche superato il compagno di squadra, Dylan Ferrandis, che ha anche guidato molto bene in questa stagione. Sembrava che sarebbe passato molto tempo, ma Malcolm ha espresso molte emozioni sul suo primo podio al Main Event.

"LA VITA È UN GIARDINO, SCAVA" - JOE DIRT

Continua ad andare avanti.

È difficile contare quante volte Chase Sexton ha prelevato un campione di terreno dalle tracce di Dirt Wurx, ma sfortunatamente per il 23, Chase ha avuto numerose quantità di discorsi nodosi, di solito finendo per primo. In qualifica, Chase avrebbe subito un risultato simile a Christian Craig, venendo corto e poi dovendo abbandonare la moto a mezz'aria. Per dimostrare quanto sia duro Chase come concorrente, si è comunque schierato per la Heat Race, è arrivato secondo, e poi ha anche concluso al quinto posto nel Main, superando il suo compagno di squadra Ken Roczen. Chase ha un serio potenziale per salire sul podio con la sua velocità in qualifica e in gara. Ma per ora, speriamo solo che si prenda una pausa dalla ricerca e sviluppo sui caschi Alpinestars.

HAI SENTITO RIBALTAMENTO DI MUCCA, MA HAI SENTITO RIBALTAMENTO DI DIRTBIKE?

Puoi dire che il Main Event è stato piuttosto movimentato con il numero di slittamenti su cui stavano cavalcando i corridori più veloci del mondo. Uno, in particolare, sarebbe la seconda volta che Ken Roczen ha sentito la pressione del resto dei suoi concorrenti e cadeva appena prima delle urla. Ad Atlanta 3, Ken era caduto nella sezione whoops e aveva perso anche il Main Event. È comunque notevole che quattro piloti abbiano avuto piccole cadute con grandi conseguenze nel Main Event, e speravamo che il campionato arrivasse all'ultima gara. Bene, sta cominciando a sembrare che chi può stare su due ruote vincerà.

JO SHIMODA: PRIMO PILOTA GIAPPONESE MAI A VINCERE UNA GARA SX

Il duro lavoro paga per il diciottenne. 

Jo Shimoda è stato veloce nel raggiungere per primo la linea holeshot e guidare la gara. C'erano molte gare intense nel gruppo, ma Jo era concentrato sul correre la sua stessa gara. Jo alla fine ha sentito la pressione di Michael Mosiman, ma dopo diversi tentativi di passaggio falliti, ha avuto un po 'di respiro mentre Jett Lawrence avrebbe fatto il passaggio sul 42. Tuttavia, il respiro non sarebbe durato a lungo poiché Jett gli avrebbe respirato sul collo negli ultimi due giri, ma è stato Jo a tagliare per primo il traguardo. È piuttosto sorprendente come Mitch Payton e il resto del team Pro Circuit abbiano colto l'occasione con il debuttante SX dimostrando che alcune scommesse pagano. Anche la guida costante di Jo per tutta la stagione ha dato i suoi frutti poiché nonostante abbia vinto solo una Main, ora è secondo in campionato.

Jo è stato persino premiato con un abbraccio da un altro concorrente, Jett Lawrence, al termine della gara. 

CHRISTIAN CRAIG HA UN INCIDENTE DI FINE STAGIONE

Sì, siamo delusi per il 29. 

Verso la fine della seconda sessione di qualifiche, Craig è arrivato poco prima dell'atterraggio prima di una tripla, perdendo molto slancio e terreno per prendere velocità per fare il salto. Questo lo avrebbe mirato direttamente di fronte alla gobba successiva, arrivando a corto e tirando fuori prima che le cose peggiorassero. La cauzione di Christian (no, non Christian Bale) era ben calcolata ma la sua caviglia che si impigliava a malapena nell'atterraggio avrebbe avuto le sue conseguenze. È stato immediato che Christian non si sentisse bene mentre i medici sono arrivati ​​e hanno portato via la qualifica più veloce. Christian si è quindi schierato per la seconda Heat Race ma dopo mezzo giro di rollio su ogni ostacolo, si è staccato ed è tornato al rig.

Christian tramite Instagram: "Io ho speranze più alte che la caviglia e la fibbia durassero più a lungo con quel caldo: / Sono contento di aver provato ma depresso non sono riuscito a farlo funzionare. Domani mattina andiamo dal dottore per assicurarci che siamo pronti per il 29 maggio "

Colt Nichols ha espresso la sua delusione per la caduta del suo compagno di squadra e rivale del campionato. Simile alla classe 450, speravamo anche di vedere una battaglia serrata nella gara finale tra i due concorrenti. Ma ora, Colt Nichols molto probabilmente otterrà il titolo del campionato fintanto che rimarrà in buona salute e su due ruote.

COLT NICHOLS MANTIENE LA CLASSE 250 COSTA ORIENTALE

Potrebbe essere arrivato terzo al Main, ma è il numero uno del campionato. 

Simile a Cooper Webb e al compagno di squadra di Colt Justin Cooper, Nichols ha lavorato duramente per creare un enorme vantaggio sul resto della competizione. Con la triste notizia che Christian Craig è fuori dai giochi, Colt ora si trova con ben 23 punti di vantaggio su Jo. Con le altre due classi che dimostrano che il loro leader molto probabilmente vincerà, la classe della East Coast è stata quella a cui prestare attenzione fino alla fine, e sicuramente è andata così fino alla fine delle qualifiche.

LA BATTAGLIA DI MICHAEL MOSIMAN PER IL PRIMO, SECONDO E POI TERZO

Dovevano esserci un centinaio di tentativi di passaggio. 

Jo Shimoda ha mantenuto il primo posto nella 250 Main mentre Michael Mosiman è rimasto secondo. Diversi tentativi di sorpasso sono stati fatti su Jo durante la gara da Michael ma sfortunatamente per il 42, i tentativi di sorpasso avrebbero comportato una perdita di tempo e il recupero del resto dei 250. Presto Jo inizierà a staccarsi mentre Jett inizia a colmare il divario su Michael. Alla fine, un errore in una delle sezioni ritmiche e venendo corto non avrebbe ripagato il pilota della GasGas, consentendo a Jet di scivolare. Michael ha quindi puntato al fianco del pilota della HRC 250 poco prima del traguardo, non riuscendo a effettuare il sorpasso e guadagnandosi il dito numero 1 sul salto di Jett. Poi Colt ha iniziato a bussare alla porta di Michael, ma un altro errore costoso sarebbe costato a Michael il quarto posto in gara.


Il gruppo 250 era vicino, vorremmo solo non ci fosse una linea per l'intera pista, che avrebbe consentito maggiori opportunità di sorpasso e battaglie ravvicinate.

250 CITTÀ FANTASMA DELLA COSTA ORIENTALE

C'erano tanti 250 motociclisti della costa orientale allineati sul cancello quante sono le persone che possono stare in un intero furgone con i sedili posteriori. 

13 corridori, sì, è corretto. 13 corridori si sono schierati ciascuno sul cancello per entrambe le 250 gare di calore della costa orientale con solo 29 iscritti ufficialmente per il fine settimana. Sfortunatamente per molti dei motociclisti della costa orientale, la borsa di emergenza semplicemente non ripaga l'enorme viaggio, le spese e la vita che sarebbero uscite dalle tasche di molti corsari. È un vero peccato vedere solo 13 motociclisti in fila su ogni cancello, ma il LCQ è stato ancora più triste. Quando la LCQ è decollata per le 250, diversi piloti erano già feriti o avevano fatto il DNS, lasciando solo un posto nell'intera gara per essere una posizione di non trasferimento con solo cinque piloti in totale in pista alla fine della gara . È triste vedere che non c'erano più piloti nella classe 250 East che cercavano di qualificarsi per il Main Event.

MARTIN DAVALOS RITIRO DALLE CORSE PROFESSIONALI

Martin.

Martin Davalos tramite Instagram: "Welp. Eccolo ragazzi. Sono seduto qui con le lacrime agli occhi pensando a quanto sia stata straordinaria la mia carriera ... a come sono arrivata negli Stati Uniti quando avevo 15 anni, da sola e come nessuno da un paese così piccolo. Ho lasciato la mia famiglia per fare ciò che amavo di più, ovvero correre con la mia moto. Sono così grato che la mia famiglia abbia sacrificato così tanto per aiutare il mio sogno a diventare realtà. E sono orgoglioso di tutto ciò che ho ottenuto. Detto questo, ho deciso che è tempo per me di appendere gli stivali e allontanarmi dalle corse. Il mio piano era di ritirarmi dopo l'ultimo round, ma sfortunatamente durante la giornata della stampa di oggi ho avuto un incidente che ha causato una frattura del collo e una commozione cerebrale. Questa carriera è stata piena di alti e bassi, ma ho realizzato cose che non avrei mai pensato o sognato di fare e sono così grato al Signore per avermi permesso di farlo ...

Ci sono stati così tanti che mi hanno aiutato lungo la strada e ti ringrazio dal profondo del cuore per aver avuto un impatto nella mia carriera. A tutti i fan che hanno seguito la mia carriera in questi ultimi 15 anni, grazie per il vostro supporto, per me significa il mondo. E l'unità medica Asterisk per essersi sempre presa cura di me. Non vedo l'ora che inizi un nuovo inizio! "

Instagram verrà caricato nel frontend.

CLASSE 450 SX:

È stata una battaglia serrata fino al traguardo tra Marvin Musquin e Cooper Webb, ma alla fine, il 25 avrebbe rotto la sua pausa dalla vittoria e sarebbe uscito in testa mostrando a tutti che ce l'ha ancora. 

Cooper Webb ha fatto quello che sa fare meglio nelle gare, uscendo dal nulla a metà gara e facendo da esempio ai suoi avversari. È abbastanza impressionante vederlo fare il bulldog della bici ovunque la voglia e studiare le linee dei suoi concorrenti. Cooper Webb è arrivato secondo e ci chiediamo quali sarebbero stati i risultati se avessero fatto un altro giro in gara.

SLC sarebbe stato il primo podio 450 di Malcolm Stewart ed è passato molto tempo. Malcolm e il resto delle Star Yamaha 450 hanno dimostrato di essere una delle squadre più coerenti che abbiamo mai visto, finendo nel gruppo. Ora, Malcolm ha ottenuto il suo primo podio 450 e siamo entusiasti di vedere cosa possono fare lui e il resto delle Star Yamaha 450. 

Ken Roczen tramite comunicato stampa: “Che delusione, ancora una volta. Ho ottenuto l'holeshot nel main e ho aperto il campo, ma mi sono ritrovato a terra dopo aver piegato la parte anteriore prima delle whoops. Sono sceso di nuovo al sesto posto, ed è lì che abbiamo finito anche noi. Non c'è molto che io possa dire al riguardo, a essere onesti; è un peccato. Ultimamente mi trovo a terra in generale, che normalmente non è il mio stile. Sto solo cercando di portare me e la mia squadra sul gradino più alto e non ha funzionato, quindi non vedo l'ora che arrivi il prossimo fine settimana ".

450 PUNTI SUPERCROSS DOPO IL ROUND 16 DI ​​17

Sembra che Cooper Webb possa avere il campionato nelle sue mani.

POS. # NOME Punti totali
1 2 Cooper Webb 362
2 94 Ken Roczen 340
3 1 Eli Tomac 312
4 51 Giustino Barcia 273
5 7 Aaron Plessinger 249
6 21 Jason Anderson 236
7 27 Malcolm Stewart 230
8 14 Dylan Ferrandis 218
9 25 Marvin Musquin 208
10 17 Joey Savatgy 190

Ci chiediamo come sarebbe il campionato se il 94 non fosse caduto due volte mentre era in testa.

250 CLASSE COSTA ORIENTALE:

Jo Shimoda non ha mai cavalcato sopra la sua testa nel Main Event, dimostrando un'eccellente tecnica da corsa tenendogli il 42 e il 18 lontano da lui. Jo non solo ha vinto il suo primo Main Event, ma sarebbe anche il primo pilota giapponese a vincere anche un Supercross Main.

Jett è stato veloce nelle sue scelte di linea e abbiamo notato fin dall'inizio della giornata che aveva già padroneggiato il corso SLC 1. Nel Main Event, non avrebbe avuto le migliori partenze, ma si sarebbe fatto strada attraverso il campo 250 dopo aver superato Thomas Do e alla fine Michael Mosiman. Jett avrebbe quindi fatto dei tentativi di sorpasso su Jo ma alla fine sarebbe arrivato secondo.

Colt ha anche dichiarato dopo la gara che aver sentito parlare del suo compagno di squadra subire un grave incidente lo ha gettato nella mente della gara. Colt non ha avuto una buona partenza sul Main, ma dopo diversi passaggi veloci, sarebbe finito terzo. 

250 PUNTI EAST SUPERCROSS DOPO IL ROUND 8 di 9

Alcuni diranno che il campionato è stato consegnato a Colt dopo l'incidente di Christian, ma non c'è dubbio che Colt abbia lavorato duramente per questo, combattendo il suo compagno di squadra ogni gara durante la prima metà della stagione e tenendo a bada il resto dei concorrenti.

POS. # NOME Punti totali
1 64 Colt Nichols 187
2 30 Jo Shimoda 164
3 29 Christian Craig 158
4 18 Jett Lawrence 151
5 42 Michael Mosiman 116
6 95 Joshua Osby 104
7 241 Joshua Varize 98
8 773 Thomas Do 92
9 49 Mitchell Oldenburg 91
10 88 Logan Karnow 77

Ora, Jo è seconda in punti.

PAROLE DEI PILOTI:

Marvin Musquin tramite comunicato stampa: “Non posso crederci in questo momento - sono in piedi sul gradino più alto del podio. Ho avuto alcune difficoltà in questa stagione, ma il mio obiettivo è tornare e continuare a migliorare. Ci sono così tanti bravi piloti, quindi l'inizio è molto importante e stavo solo cercando di essere coerente, quelli whoops erano davvero duri. Sono così orgoglioso, ho dato il massimo stasera. "

Cooper Webb tramite comunicato stampa:“Stasera non sono partito alla grande, il che mi ha un po 'ostacolato. Quelle whoops erano super difficili, ho finalmente trovato una buona linea e ho fatto una carica lì alla fine. Pensavo di essere in una buona posizione e Marvin lo ha raccolto molto alla fine. Ottenere punti è fondamentale, ma vuoi vincere quando sei così vicino. Sabato prossimo verremo a vedere cosa possiamo fare! "

Malcolm Stewart tramite comunicato stampa: "E 'stata una grande giornata! Mi sentivo bene e ho guidato bene tutto il giorno e ho lasciato che la gara venisse da me. Non ho avuto la migliore partenza nel Main Event, ma abbiamo fatto funzionare i primi due giri. Poi Coop (Cooper Webb), (Jason) Anderson, e io abbiamo avuto una battaglia piuttosto nodosa. Stasera ero davvero forte nelle whoops, anche nell'angolo dopo l'area dei meccanici, e ho continuato a guadagnare terreno.

Dylan Ferrandis tramite comunicato stampa: “È stata una giornata difficile. Abbiamo apportato alcune modifiche questa settimana per migliorare la moto e non ha funzionato molto nelle prime prove, quindi abbiamo dovuto continuare a lavorare su ulteriori modifiche, il che ha reso difficile mettersi a proprio agio. Con il caldo abbiamo sbagliato strada, ma abbiamo fatto un altro grande cambiamento e la moto è stata davvero fantastica. Ho fatto una buona partenza, poi Anderson mi ha spinto fuori pista e ho perso un paio di posizioni. Mi ci sono voluti alcuni giri per imparare la moto e sentirmi a mio agio perché era un nuovo assetto che non avevo mai provato prima. Poi, quando mi sono sentito a mio agio, ho spinto e ho dato tutto quello che avevo. Ho fatto dei buoni sorpassi su alcuni piloti forti e sono tornato quarto. È un buon risultato nel complesso e speriamo di tornare il prossimo fine settimana e fare meglio nel finale ".

Chase Sexton tramite comunicato stampa: “Il primo round qui a Salt Lake City è iniziato in modo brusco. Ho avuto una brutta caduta in qualifica, che avrebbe potuto concludere la mia serata; era piuttosto nodoso. Dopo l'incidente ero davvero dolorante e il mio tallone, la spalla sinistra e l'anca destra erano piuttosto sbattute. Abbiamo fatto un po 'di lavoro e siamo arrivati ​​dove ho potuto correre. Ho fatto una gara di calore piuttosto buona, arrivando da molto tempo indietro. Non ho avuto una buona partenza nell'evento principale, ma come nella gara di calore, ho solo cercato di farmi strada. Mi sento come se stessi guidando abbastanza bene, ma ho perso circa cinque minuti dalla fine e sono stato superato da [Dylan] Ferrandis. Era una buona top-five dopo quella che avrebbe potuto essere nessuna gara. È qualcosa da cui partire e abbiamo un'altra gara da fare, quindi proveremo a migliorare ".

Aaron Plessinger tramite comunicato stampa: “La giornata è iniziata un po 'lentamente, in prova non ero davvero entusiasta della moto. È andata così tutto il giorno; Stavo solo lottando con il setup della moto e cercando di andare avanti. Ho fatto una buona gara di calore, ma mi sono quasi strappato il sudario e poi non sono riuscito a girare a destra così bene e sono arrivato quarto. In generale, non sono partito bene e stavo combattendo a metà gruppo. Mi sono fatto strada fino alle spalle di Dylan, ma non sono riuscito a aggirarlo. Poi ho commesso alcuni errori di bonehead e sono arrivato ottavo ".

Jo Shimoda tramite comunicato stampa: "Questo è un sogno che si avvera per me", ha detto Shimoda. “Quando sono arrivato negli Stati Uniti ho dovuto lasciare alcuni della mia famiglia in Giappone ed è stato davvero difficile all'inizio. Essere in piedi sul podio è fantastico. Sono così grato per tutte le persone che mi hanno aiutato nel mio viaggio. Non riesco ancora a crederci. "

Jett Lawrence tramite comunicato stampa: “Ho iniziato bene la giornata, ottenendo la quarta posizione nella prima qualifica, e sono stato in grado di andare più veloce nella seconda, mettendomi terzo nella classifica generale. Nella seconda manche sono partito bene e l'ho vinto, quindi ho avuto la prima scelta. Nell'evento principale sono stato un po 'lento fuori dal cancello, il che non ha aiutato. Al primo giro ero quarto, sono riuscito a fare un paio di sorpassi e arrivare secondo. Ho provato a fare una piccola carica nell'ultimo giro a Jo [Shimoda] ma ho commesso alcuni errori nel ritmo, il che non mi ha aiutato. Ha inchiodato il ritmo lungo, quindi un ottimo lavoro per lui, ma sarebbe stato bello avere quei punti. Nel complesso è stata una bella gara. Mi sono sentito bene vedere tutti e tornare a correre. Ne sono stato felice e non vedo l'ora fino al prossimo fine settimana per la sparatoria Est / Ovest ".

Colt Nichols tramite comunicato stampa: “Non so nemmeno cosa dire. È stata una buona notte, salire sul podio, quindi è sempre fantastico. È stata una giornata sulle montagne russe di emozioni, siamo entrati in questa battaglia con il mio compagno di squadra e stavamo cercando di fare due gare davvero buone qui a Salt Lake City, io e lui ci siamo confrontati con solo otto punti che ci separano , quindi è stato un peccato che sia caduto e abbia finito per ferirsi alla caviglia. Questo ti mette in una situazione strana. "

Michael Mosiman tramite comunicato stampa: "È passato molto tempo dalla moto e molto tempo dalle corse, ma è stato fantastico tornare oggi! Mi sentivo come se fossi il ragazzo più veloce in circolazione oggi, mi sono semplicemente sbriciolato sul mezzo da corsa, cercando di fare sorpassi in punti che non erano l'ideale e mi è costato la vittoria. Credo di essere stato il ragazzo che avrebbe dovuto vincere ed è deludente, ma sto cercando di imparare da questo. Farò meglio ad andare avanti. "

2021 SALT LAKE CITY SUPERCROSS 1 | PIENA COPERTURA

Ti potrebbe piacere anche