LA BICI CHE HA FATTO LA FINE DEL REGNO DEL RE DEL SUPERCROSS

La Kawasaki KX2001 del 250 ha aiutato Ricky Carmichael a vincere il suo primo titolo AMA Supercross di classe regina. Il campionato più prestigioso del nostro sport.

All'inizio degli anni 2000, Jeremy McGrath era il re del Supercross. Era praticamente imbattibile, vincendo sette campionati di Supercross in otto anni. Ha vinto 72 eventi principali di Supercross. Il team Kawasaki sapeva che un giorno qualcuno avrebbe battuto "Supermac" e aveva puntato tutto su un ragazzo basso, tozzo e dai capelli rossi della Florida di nome Ricky Carmichael. Ricky non era svogliato. In vista della stagione 2001, Ricky aveva vinto tre campionati nazionali di motocross 125 consecutivi (1997-1999), la corona AMA 1998 East Supercross del 125 e il campionato nazionale AMA 2000 del 250. Ma Ricky non era sicuro del suo futuro nel campionato 250 Supercross, non solo perché l'onnipotente Jeremy McGrath stava uscendo dal suo settimo titolo Supercross, ma perché 250 Supercross era un altro animale. Ricky Carmichael dubitava di avere quello che serviva in termini di esperienza di gara, abilità fisica o lunghezza delle gambe per vincere il campionato Supercross.

JEREMY ERA L'UOMO DA BATTERE E KAWASAKI HA CAPITO CHE RICKY NON STAVA GELATINA CON LA KX2000 DEL 250.

La Kawasaki ha fatto sedere Ricky Carmichael e hanno lavorato a un piano che avrebbe ottenuto a entrambi ciò che volevano. Il primo passo è stato quello di costruire a Ricky una bici in grado di sconfiggere il re del Supercross. Questa è la storia di ciò che è servito per costruire a Ricky una bici che potesse fare il lavoro e, credeteci, non è stato un compito facile. 

MXA ha incontrato Bruce Stjernstrom, il team manager della Chevy Trucks Kawasaki del 2001, per descrivere in dettaglio una delle bici da corsa più iconiche nella storia dell'AMA.

Ricky Carmichael ha avuto alcuni scorci di grandezza nella stagione 2000 Supercross con Kawasaki, vincendo il Daytona Supercross e salendo sul podio sei volte nella serie di 16 gare sulla KX250. Ma Jeremy ha vinto 10 eventi principali ed è salito sul podio in tutte le 16 gare tranne due. Jeremy era l'uomo da battere e Kawasaki ha capito che Ricky non si stava gelatinizzando con la KX2000 del 250. Dopo la conclusione della stagione 2000, Ricky, Bruce e Norm Bigelow si incontrarono presso la sede centrale di SoCal di Kawasaki. Hanno chiesto a Ricky di cosa avrebbe bisogno per avere successo in Supercross. Ricky è stato molto chiaro su ciò che voleva. "Dobbiamo abbassare la parte posteriore di questa bici, perché il sedile continua a colpirmi nel sedere e farmi cadere dalle pedane", ha detto Ricky. La Kawasaki si è immediatamente messa al lavoro per risolvere i problemi di Ricky.

KAWASAKI AVEVA MOLTI VIDEO E HANNO GUARDATO LA TECNICA E LA BICICLETTA DI McGRATH PER VEDERE COME FUNZIONAVA LA SUA BICI E PERCHÉ ERA COSÌ BRAVO. ALCUNI DEI CAMBIAMENTI EFFETTUATI DAL TEAM SONO STATI DIRETTAMENTE COLLEGATI ALLA VISIONE DEL VIDEO DI McGRATH.

A tal fine, Kawasaki ha assunto Craig Decker come collaudatore. Decker e Ricky hanno guidato molto insieme fino a quando Craig ha sentito di poter emulare lo stile di guida di Ricky. La cosa divertente è che Craig Decker è alto 6 piedi e RC è 5 piedi-6. Durante la stagione 2000 dell'AMA National Motocross, mentre Ricky e il Team Chevy Trucks Kawasaki erano alle gare, Norm e Decker hanno iniziato a lavorare alla costruzione di una bici da Supercross competitiva per Ricky per correre nel 2001.

Alla fine della stagione di motocross (che Ricky ha vinto), il team ha chiesto a Ricky di venire in California per testare ciò che avevano costruito. Dopo il primo giorno, Carmichael ha detto alla squadra: "Posso vincere con questa cosa". Il team ha scherzosamente menzionato gli US Open post-stagione a Las Vegas come una corsa di prova per la bici. Una cosa tira l'altra e la squadra è andata a correre. Ricky era dominante e ha dimostrato di essere molto più vicino all'essere un contendente nel 2001. C'era un avvertimento: Jeremy McGrath non era agli US Open e Jeremy era l'unico ragazzo a cui Kawasaki mirava.

Sono state apportate ulteriori modifiche dagli US Open ad Anaheim 1. Carmichael si sentiva estremamente fiducioso nell'andare alle gare. All'apertura della stagione 2001 di Anaheim, Ricky è arrivato terzo, ma Jeremy ha vinto. Il fine settimana successivo a San Diego, Ricky ha vinto e McGrath è stato terzo. La terza gara, all'Anaheim Stadium, McGrath ha vinto di nuovo, ma Ricky era secondo. La quarta gara è stata a Phoenix e Ricky ha vinto con Jeremy secondo. La vera prova sarebbe arrivata ad Anaheim 3, perché Jeremy McGrath ha vinto otto volte ad Anaheim. L'Anaheim 2001 del 3 è stato il punto di svolta per Carmichael. Ha vinto, il che ha aumentato la sua fiducia. Da questo momento in poi, Ricky e la squadra sapevano di poter vincere! La settimana successiva è arrivato primo e ha dovuto venire dal fondo del campo. Verso la fine della gara, ha tagliato a dadi testa a testa con McGrath per la vittoria. Ha continuato a vincere le successive 13 gare di fila! Ha vinto 14 delle 16 gare di Supercross quella stagione.

Kawasaki ha mostrato a Ricky i video della YZ250 di Jeremy McGrath che attraversava le urla nel 2001. Nel 2002, quando Ricky si è trasferito alla Honda, gli hanno mostrato i video della YZ250 di Chad Reed che attraversava le urla.

Ricky Carmichael ha vinto il campionato Supercross 2001 e la squadra si è sentita come se avesse messo insieme un buon programma. La Kawasaki aveva un sacco di video e hanno guardato la tecnica e la moto di McGrath per vedere come funzionava la sua moto e perché era così bravo. Alcune delle modifiche apportate dal team erano direttamente collegate alla visione dei video di McGrath. Bruce ha ricordato di essere andato alle gare e di aver detto: "Ricky vincerà a meno che non facciamo un casino". L'obiettivo era assicurarsi che la bici fosse perfetta per Ricky in ogni gara. Non era solo McGrath a guidare bene. Windham, Larocco, Tortelli e Vuillemin hanno guidato tutti molto bene. Era un campo accatastato.

Ricky è maturato come pilota quella stagione. Ha assunto Aldon Baker durante la stagione all'aperto e ha abbassato la testa per essere il più in forma di tutti. Poiché Ricky non è un pilota molto grande, doveva essere più forte. Migliorare la sua forza gli ha permesso di manovrare la bici nel modo in cui voleva. Questo e i miglioramenti di Kawasaki hanno portato a vittorie in pista.

Ricky Carmichael

IL GIAPPONE HA DETTO AL TEAM CHE IL TELAIO DEL 1998 HA AVUTO QUALCHE PICCOLA DIFFERENZA RISPETTO AL TELAIO DAL 1999 AL 2001. SOPRATTUTTO, LA SOSPENSIONE AVEVA UN'ALTEZZA DI CORSA INFERIORE RISPETTO AI TELAI PIÙ NUOVI.

Mentre la moto stava attraversando i test e lo sviluppo, Kawasaki ha avuto molte discussioni con gli ingegneri giapponesi della KHI (Kawasaki Heavy Industries). Il Giappone ha detto al team che il telaio del 1998 presentava una piccola differenza rispetto ai telai dal 1999 al 2001. In particolare, le posizioni delle sospensioni sul telaio del 1998 avevano un'altezza da terra inferiore rispetto ai telai più recenti. Craig Decker ha testato il telaio KX1998 del 250 ed è stato positivo che fosse una configurazione migliore per Ricky. Il team ha anche utilizzato tiranti più lunghi per abbassare ulteriormente l'altezza da terra e l'altezza dell'ammortizzatore è stata ridotta mentre il telaio ausiliario è stato ridotto di 5 mm. Quando la squadra ebbe finito, Ricky poteva sedersi sulla bici con i piedi quasi appoggiati a terra!

Tuttavia, queste modifiche al telaio hanno portato ad alcune complicazioni con altre aree della bici. Innanzitutto, il sedile non si adattava affatto bene. La squadra ha dovuto realizzare una nuova base del sedile. Anche la schiuma nel sedile doveva essere tagliata. Norm tagliava la schiuma con un coltello da intaglio elettrico prima delle gare. Non c'era quasi schiuma nella cosa. Bruce ha detto che Ricky avrebbe tolto il sedile dalla bici da corsa e l'avrebbe portato con sé in Florida. Avrebbe guidato sul sedile per tutta la settimana e lo avrebbe riportato alle gare il fine settimana successivo. Gli piaceva il modo in cui si sentiva. Si trattava di abbassare la parte posteriore della bici. Inoltre, Ricky ha eseguito un enorme abbassamento di 112 mm!

Con la bici alta nella parte anteriore e ultra bassa nella parte posteriore, è stato molto più facile per Ricky superare le urla. Era sempre bravo nelle curve e si sentiva veloce come il prossimo ragazzo in quella zona. Ma credeva che affrontare le urla e le aree più difficili della pista lo mettesse in svantaggio. Per quanto riguarda la configurazione della sospensione posteriore di Ricky Carmichael, la squadra ha eseguito molto smorzamento in estensione. Andrebbe giù e resterebbe giù! Una volta montati il ​​sedile, il telaio ausiliario e l'ammortizzatore più corto, non c'era spazio per l'airbox. Kawasaki doveva avere un airbox in fibra di carbonio appositamente modellato per adattarsi allo spazio che si erano lasciati. ha detto Bruce MXA che di tutte le modifiche che hanno apportato per qualsiasi pilota specifico del team Kawasaki nel corso degli anni, la KX2001 di Ricky del 250 ha avuto il maggior numero di personalizzazioni. E, quando Ricky è passato al Team Honda, non è passato molto tempo prima che la moto rossa si abbassasse e il manubrio si ribaltasse all'indietro.

Il motore KX2001 di Ricky del 250 ha pompato (all'epoca) ben 47 pony.

Kawasaki ha ritenuto che il pacchetto motore fosse davvero buono. Non hanno passato molto tempo a preoccuparsi del potere. Hanno ottenuto alcune parti SR funzionanti dal Giappone, una delle quali era un carburatore TPS. Aveva un CDI programmabile e il team poteva mapparlo per ottenere la potenza nel posto giusto per lo stile di guida di Ricky. C'era una certa preoccupazione che potessero spingere le regole AMA su ciò che richiedeva una bici di "produzione" legale AMA. Kawasaki ha parlato con l'AMA di ogni modifica che stavano facendo perché volevano assicurarsi che la KX2001 di Ricky del 250 fosse approvata e non c'era rischio di protesta o penalità. Gli elementi di fissaggio in titanio hanno disseminato la bici e hanno contribuito a ridurre il peso a soli 2 libbre sopra il limite di peso AMA legale. Il team ha utilizzato valigie laterali in magnesio e morsetti tripli (con un offset di 22 mm). Bruce ci ha detto che la KX250 di fabbrica di Ricky ha prodotto 47 cavalli‚ grandi numeri per 21 anni fa, ma la KX2022 del 450 del team sta erogando ben oltre 60 cavalli.

PER QUANTO RIGUARDA L'IMPOSTAZIONE DELLA SOSPENSIONE POSTERIORE DI RICKY CARMICHAEL, LA SQUADRA HA FATTO MOLTO Smorzamento in estensione. ANDREBBE GIÙ E RIMANERE GIÙ!

Chevy Trucks era lo sponsor principale della squadra all'epoca. Kawasaki ha lavorato a stretto contatto con Chevrolet sull'aspetto della moto. In origine, il dipartimento marketing di Chevy ha dato al team un logo dal lato automobilistico. Difficilmente lo si vedeva sulla bici, e quello era un problema. Il team Kawasaki non voleva perdere la sponsorizzazione della Chevy non ottenendo abbastanza visibilità, quindi Kawasaki ha esaminato tonnellate di campioni di colore per avere un'idea per un nuovo design del logo. La squadra ha inventato un logo giallo e arancione brillante con un contorno nero. Chevy disse: "Non è il nostro colore". Kawasaki ha spiegato che ne era consapevole, ma ha detto al team di marketing di Chevy che era molto più facile da vedere rispetto all'attuale logo sulla moto. Ci è voluto un po' per ottenere l'approvazione da una società gigante come Chevrolet, ma, abbastanza divertente, Chevy alla fine ha adottato il logo progettato da Kawasaki in alcune delle loro altre sponsorizzazioni sportive. Inoltre, Factory Effex, il fornitore di grafica di Kawasaki, era preoccupato che se avessero venduto grafica Kawasaki aftermarket con il logo Chevy su di essa, i proprietari di camion Ford e Dodge non avrebbero acquistato la grafica del team da loro. Quella preoccupazione svanì quando la grafica del team del logo Chevy divenne il loro kit più venduto del 2001. E, anche oggi nel 2022, vedi la grafica Chevy Trucks su build vintage a due tempi in tutto il paese. È diventato iconico.

Nel 2001, Ricky ha perso solo due gare SX quella stagione. Entrambi erano per McGrath.

Guardando indietro all'ascesa di Ricky, Kawasaki sapeva che Ricky aveva i suoi dubbi su quanto potesse essere bravo al Supercross. Sapeva di essere bravo nel motocross, ma non pensava che il Supercross favorisse i piloti corti. Kawasaki ha detto a Ricky che credevano in lui e sapevano che avrebbe potuto vincere. La squadra sentiva che se fosse diventato più forte sarebbe migliorato all'istante al chiuso. È qui che Aldon Baker è entrato nell'arena del motocross e si è fatto un nome. 

Quando è stata introdotta la Kawasaki KX2002 del 250, ha beneficiato di molte delle cose su cui Ricky ha lavorato nel 2001 e il team è stato in grado di tradurla nella Kawasaki KX250 di prossima generazione. Ma Ricky Carmichael non era lì per trarre vantaggio dalle nuove bici di produzione. Aveva saltato la nave al Team Honda. Il Team Kawasaki si stava ora concentrando sulla sua prossima stella nascente, James Stewart. Il piano era di avere un quattro tempi pronto nel 2005, ma la squadra ha dovuto aspettare. La Kawasaki KX250 a due tempi ha avuto molto successo prima di essere messa al pascolo. Jeff Emig, Jeff Ward, James Stewart e Ricky Carmichael sono solo alcuni dei notabili della KX250.

All'inizio degli anni 2000 le gomme Bridgestone erano le gomme preferite dai piloti ufficiali.

Bruce ha detto MXA che quando ripensa all'era di Ricky Carmichael sulla KX250, è stupito di quanto fosse bravo Ricky. Bruce ha detto che Ricky era "un pilota super dedicato e che avrebbe fatto di tutto per vincere. Odiava assolutamente perdere. Ha fatto grandi cose per Kawasaki”.

Ricky è passato alla Honda l'anno successivo e poi alla Suzuki prima di chiamarla carriera. È diventato il "GOAT" in gran parte a causa del suo dominio nel campionato sulla KX250 nel 2001 contro il re del Supercross - Jeremy McGrath.

Ti potrebbe piacere anche